Carabinieri chiamati per soccorrere una donna, fanno una scoperta agghiacciante [FOTO]

Una notizia davvero sconvolgente. I carabinieri chiamati per soccorrere una donna, giunti sul posto fanno una scoperta agghiacciante. Le forze dell’ordine erano state allertate per prestare assistenza ad una donna di 60 anni, rimasta ferita all’interno della sua abitazione. La malcapitata era caduta in casa già da un paio di giorni e purtroppo le sue condizioni adesso sono molto critiche.

Ma oltre alle condizioni nelle quali riversava la donna, ciò che ha sconvolto particolarmente è stata la sua casa. L’abitazione infatti era ricoperta di immondizia ed escrementi e al suo interno si trovavano diversi cani e gatti, in condizioni precarie. 

La scoperta agghiacciante

I carabinieri giunti sul posto, constatate le condizioni agghiaccianti nelle quali riversavano l’abitazione, ma soprattutto gli animali, hanno immediatamente allertato i soccorsi di competenza. I volontari dell’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali), hanno salvato otto cani e alcuni gatti. La ‘casa-discarica’, si trovava nella campagna di Fiorenzuola. I carabinieri, hanno trovato stanze ricolme di sporcizia, arredi in pessime condizioni e persino gli escrementi degli animali ovunque.

Le condizioni della donna

L’abitazione era per l’esatezza, una cascina sulla strada tra Baselica Duce e Besenzone. All’interno di questa casa viveva una donna di sessant’anni che aveva allarmato i suoi conoscenti, poiché da giorni non rispondeva più al telefono. Nella mattinata di martedì 1 gennaio le forze dell’ordine, allertati da un parente della donna, si sono recati sul posto per accertarsi della situazione reale. Con il supporto dei vigili del fuoco, hanno sfondato la porta di ingresso e una volta entrati hanno trovato la sessantenne a terra in stato confusionale e dolorante. La donna è stata soccorsa dal 118 e ora si trova in gravissime condizioni in ospedale.

Le condizioni degli animali

L’abitazione riversava in condizioni davvero disastrose, tanto che per le forze dell’ordine intervenute, era difficile il passaggio da una stanza all’altra. Tra una camera e l’altra vi era infatti cumuli d’immondizia, tra i quali si trovavano confusi e denutriti 8 cani e diversi gatti. I carabinieri hanno contattato le guardie zoofile della locale sezione di Enpa che nel primo pomeriggio sono intervenute con la vicecapo Nucleo di Piacenza Michela Bravaccini, nell’abitazione della donna per recuperarli. I volontari giunti sul posto, hanno tranquillizzato gli animali prendendosi cura di loro. I cani sono stati affidati al canile comunale di Fiorenzuola, mentre i gatti verranno presi in carico da alcune associazioni di volontariato.

Photo Credits Il Piacenza

LEGGI ANCHE: ANIMALI MISTERIOSI IN FUGA NELLA NOTTE, RECUPERATI DAI CARABINIERI. ECCO DI COSA SI TRATTA [FOTO]

GLI FANNO SCOPPIARE UN PETARDO SUL NASO: LA STORIA DEL CANE CHE HA COMMOSSO IL WEB [FOTO]

E a proposito di scoperte agghiaccianti

E’ successo in un aeroporto della Turchia, i militari hanno fatto una scoperta incredibile e al contempo agghiacciante. Trovati e sequestrati circa 34 kg di corni di rinoceronte. Gli agenti hanno fatto la scoperta, durante un’operazione anti-contrabbando. La vicenda ha avuto luogo all’aeroporto di Istanbul-Atatürk. La notizia è stata data, dal Daily Sabah, che ha raccontato tutti i dettagli della vicenda.

corni di rinoceronte, si trovavano all’interno dei bagagli di un passeggero. L’uomo era un vietnamita e viaggiava dal Mozabico, in direzione dell’aeroporto di Ho Chi Minh. Il Ministero del Commercio, che immediatamente sequestrato la refurtiva, ha stimato il valore dei corni di rinoceronte. Il bene, secondo le informazioni del Ministero, equivale a circa 12 milioni di lire turche, più o meno, 1,98 milioni di euro.

Il momento del sequestro

Secondo quanto riferisce il Ministero del Commercio, è stato possibile sequestrare i corni di rinoceronte, poiché le forze dell’ordine erano già state allertate dall’atteggiamento sospetto del vietnamita. Il ministero ha infatti affermato che i viaggi passati del passeggero vietnamita hanno innescato degli alert nel sistema di informazioni sull’intelligence. Questo ha spinto le forze di sicurezza a trattenere il passeggero al momento dello sbarco. I corni di rinoceronte sequestrati, si sono adeguati ai sensi della Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione della fauna e della flora (CITES). A seguito del sequestro è stata inoltre avviata un’indagine ufficiale sul passeggero e i corni sono stati consegnati a una filiale locale del Ministero dell’alimentazione, dell’agricoltura e dell’allevamento.

LEGGI ANCHE: CREATURA ALIENA E MISTERIOSA AVVISTATA SULLA SPIAGGIA: ECCO DI COSA SI TRATTA [FOTO]

MISTERIOSO RITOVAMENTO ALL’INTERNO DI UN’ABITAZIONE: GLI INQUILINI SCONVOLTI [VIDEO]

MISTERIOSO ANIMALE MARINO AVVISTATO NELLE ACQUE ITALIANE [VIDEO]

Commenti

comments