Un bimbo non si fa toccare da nessuno: quello che il cane fa per lui, commuove tutti [VIDEO]

Le immagini che raccontano questa storia, sono davvero bellissime. Un bimbo con la sindrome di Down, ha delle difficoltà, con i contatti fisici. Non si fa toccare da nessuno. Ma quello che il cane fa per lui, commuove tutti. E’ la storia di un bimbo dolce e speciale e di un cane paziente e amorevole. La storia di questa grande amicizia è raccontata, da Ana, la madre del bimbo, che ha caricato il video della scena strappalacrime, su YouTube.

Il video divenuto subito virale, ha come protagonista Herman, un bimbo di tre anni, con la sindrome di Down. Con il bambino, anche Himalayan, il Labrador dello zio di Herman. La vicenda si svolge nel giardino della loro casa a La Plata, Buenos Aires. Il bimbo seduto a terra di fronte al cane, lo scruta per diversi secondi. Ma Himalayan a fare il primo passo. Inizialmente Herman si allontana dal Labrador, non vuole essere toccato. Ma il cucciolone non si arrende e prende ad accarezzare dolcemente il bambino con le zampe e il muso. Ma l’insistenza di Himalayan, fanno breccia nel cuore di Herman, che alla fine si fida di lui e lo abbraccia stretto.

L’importanza della Pet Therapy

La scelta della madre di Herman, Ana, di pubblicare questo video così intimo e tenero, ha trovato l’approvazione del web. Le immagini sono state apprezzate da tutti, condivise e ripostate in tutto il mondo. E’ un video che può servire a comprendere quando in certi casi speciali, le terapie che si servono della sensibilità degli animali, siano importanti. Il video, che ha raggiunto milioni di visualizzazioni ed è un meraviglioso esempio di quanto il contatto con gli animali sia utile nella cura di patologie che, come la sindrome di Down, portano in alcuni casi al rifiuto del contatto fisico e alla difficoltà nel relazionarsi con le persone.

I miracoli della Pet Therapy

A volte la vita di una persona può cambiare da un momento all’altro in modo irrimediabile e ci si può trovare catapultati improvvisamente in un incubo che sembra senza fine. In quei momenti il mondo sembra crollare addosso e sembra che non vi siano più speranze. Dopo una malattia o un incidente spesso ci si ritrova soli e questo rende il tutto ancora più inaccettabile, ma, se spesso gli esseri umani si mostrano insensibili ai problemi altrui, non può dirsi lo stesso per gli animali, fedeli compagni che per nessun motivo al mondo tradirebbero il proprio amato umano. Di sicuro Paul Phillips ha potuto contare solo sul suo cane dopo che un grave incidente gli ha trasformato la vita, paralizzandolo dal collo in giù.

Una storia sorprendente

Aveva solo 25 anni quando è accaduto il peggio e di fronte alla sua condizione irreversibile si era quasi arreso, entrando in una grave forma di depressione, da cui è riuscito a uscire solo grazie all’aiuto del suo adorato cane, un Golden Retriever di nome Ralph, che, da quando è entrato nella sua vita non l’ha mai abbandonato un attimo. Paul ha raccontato del loro primo incontro: Appena mi vide venne dritto verso di me e mi lecco la faccia, tra di noi si è creato un feeling immediato e ho capito da subito che era il cane per me. Mi aiuta in tuttose ho bisogno pigia un allarme per me, mi prende le cose che mi servono, apre e chiude le porte, accende e spegne le luci, il condizionatore e la TV. Riesce anche a prendermi la giacca e a spostarmi le coperte se ho troppo caldo.

LEGGI ANCHE: SENTE LAMENTI PROVENIRE DA UNO SCATOLONE IN STRADA: LA SCOPERTA E’ AGGHIACCIANTE

LA STORIA SCONVOLGENTE DI DIMITRI: PRIMA “SPEZZATO” POI CONOSCE L’AMORE

SALVA UN GATTO FERITO: QUELLO CHE FA L’ANIMALE DOPO E’ SORPRENDENTE

 

Commenti

comments