Crudeltà e violenza verso i randagi: accorato appello del ministro Michela Vittoria Brambilla “Salviamoli subito”

Le strade del nostro Paese, sono popolate da decine e decine di randagi, spesso vittime di crudeltà e violenza. Il ministro Michela Vittoria Brambilla, lancia un accorato appello. “Salviamoli subito“. Il Ministro infatti, presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, ha lanciato una campagna a tutela di tutti i randagi del territorio italiano. La Brambilla ha dichiarato: “Salvami subito: se potessero parlare lo chiederebbero loro, i randagi che in tutta Italia vivono senza l’affetto di una famiglia, col rischio di essere investiti o di subire violenza. Per contrastare l’abbandono, la crudeltà, e finanziare la cura parte da oggi (19 novembre 2018) al 26 la campagna con un SMS-SalvaMi Subito“.

Il Ministro, spiega che il: “Il contributo, andrà a finanziare le nostre campagne contro il randagismo“. Michela Brambilla, da sempre si è dimostrata a favore e sostegno di tutti gli animali, specialmente di quelli che non hanno una casa. Contro tutte le violenze e i rischi a cui i randagi, sono esposti ogni giorno, il presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, ha dichiarato: ” Questo odioso fenomeno di cui l’Italia ha un triste primato fra i paesi avanzati. Non soltanto causa di per sé indicibili sofferenze a decine di migliaia di animali d’affezione”.

Il fenomeno del randagismo in Italia

A proposito del randagismo, il Ministro Michela Brambilla, aggiunge: “Dovrebbero vivere in famiglia e non all’addiaccio, ma spesso è la premessa per ripugnanti abusi, oltre ad avere conseguenze negative sulla salute e la sicurezza della collettività e sull’immagine, anche turistica, dell’Italia”. Il nostro Paese, sembra infatti essere tra i primi in Europa, ad avere un numero particolarmente elevato di cani e gatti randagi. Secondo stime attendibili, i cani vaganti in Italia, sarebbero almeno 700 mila, i gatti randagi oltre 2 milioni. La Brambilla, afferma: “Numeri impressionanti, un vero e proprio esercito di innocenti quattro zampe che tutti i giorni si trovano ad affrontare una vita piena di pericoli, sofferenza e paura”. E’ possibile donare 2 euro inviando un sms o 5-10 euro chiamando il 45590 da telefono fisso.

Leggi a tutela degli animali

Altre nuove importanti novità sono giunte dal Parlamento italiano, a garanzia della tutela degli animali. I parlamentari iscritti all’Intergruppo per i diritti degli animali hanno firmato infatti, un pacchetto di emendamenti alla manovra che saranno portati in commissione Bilancio, con l’obiettivo di ridurre la pressione fiscale su chi convive con animali . Il Ministro Michela Brambilla, infatti sostiene: “E’ assurdo e controproducente che il fisco infierisca sui proprietari di animali d’affezione“. Il pacchetto, messo a punto dopo aver sentito i pareri autorevoli dei rappresentanti veterinari, è stato presentato al Senato da parlamentari di sei gruppi diversi: Brambilla (Fi), Loredana De Petris (LeU), Loredana Russo (M5s), Rosellina Sbrana (Lega), Paola Frassinetti (Fdi), Monica Cirinnà (Pd).

La natura delle proposte del pacchetto

Il Ministro Loredana De Petris, vicepresidente dell’Intergruppo, ha spiegato la natura della proposta di legge, dichiarando: “Sono propoSTE, da prendere seriamente in considerazione, non solo per i problemi che vanno a risolvere, ma per le coperture realistiche e per il sostegno trasversale di cui godono. Non si tratta di maggioranza o di opposizione, ma di buon senso e di scelte che si possono e si devono fare. Gli animali non sono cose e la loro salute è interesse di tutta la collettività”. Anche il deputato Loredana Russo, ha ribadito: ” L’Intergruppo è luogo per l’elaborazione di proposte per migliorare la convivenza con gli animali e difendere i loro diritti”.

LEGGI ANCHE: PROVANO A SALVARLA DALLA STRADA, MA LA SUA REAZIONE E’ COMMOVENTE [FOTO]

LEGGI ANCHE: SENTE LAMENTI PROVENIRE DA UNO SCATOLONE IN STRADA: LA SCOPERTA E’ AGGHIACCIANTE

LA STORIA SCONVOLGENTE DI DIMITRI: PRIMA “SPEZZATO” POI CONOSCE L’AMORE

SALVA UN GATTO FERITO: QUELLO CHE FA L’ANIMALE DOPO E’ SORPRENDENTE

 

 

Commenti

comments