Non vuole più il suo gatto malato e compie un gesto agghiacciante. Ecco cosa è successo

Un evento davvero terribile, stava per sconvolgere e porre fine alla vita di un povero gatto malato. La sua proprietaria, non lo vuole più, così compie un gesto agghiacciante: lo spedisce per posta al rifugio. E’ successo in Taiwan, dove una donna di 33 anni, per ‘liberarsi’ in modo crudele, del suo povero micetto ammalato, decide di inviarlo al gattile. Ma non lo fa di persona. Invia un pacco, con dentro il gatto.

La donna, dopo essere stata scoperta, ha subito una multa. L’accusa rivolta alla 33enne è quella di aver messo in serio pericolo la vita del suo gatto. Il mal capitato felino, è un Scottish Fold. La sua (ex) proprietaria, ha pensato bene, di chiuderlo in una scatola e spedirlo al rifugio per gatti. Il gesto, già crudele di per se, sicuramente è reso ancora più grave dal fatto che il gatto fosse malato. Spedito, tramite il servizio postale, come se si trattasse di un qualsiasi pacco.

L’incredibile scoperta

La scoperta incredibile è stata fatta dal personale del Banqiao Animal House. I dipendenti del rifugio, non riuscivano a credere ai loro occhi, quando hanno aperto il pacco. All’interno della scatola, infatti si trovava il povero gatto terrorizzato. Il gatto malato, non riusciva a muoversi, era come pietrificato dalla paura. Il felino malcapitato, infatti era rimasto chissà per quanto tempo in uno spazio claustrofobico senza ventilazione, cibo o acqua. E le sue condizioni, erano apparentemente preoccupanti.

I provvedimenti: la cura del gatto e la multa alla proprietaria

Appena, i volontari del gattile, sono riusciti a recuperare il gatto e metterlo in salvo, si sono subito prodigati nelle cure dell’animale. Il micio infatti, è stato subito visitato dai veterinari e il caso è stato denunciato alla Protezione degli animali di New Taipei. A quel punto le autorità competenti, hanno visionato i video di sorveglianza della posta. Ed è stato grazie ai filmanti, che è stato possibile rintracciare, il protagonista del gesto inconsulto. In questo caso una donna di 33 anni.

La reazione della (ex) proprietaria

E come se non bastasse e il fatto non fosse già scioccante di suo, la reazione della signora Yang è stata incredibile. La donna sembra non aver capito la gravità del gesto. La donna si è giustificata, dichiarando di non avere abbastanza tempo per portarlo di persona, e che non aveva più i mezzi per prendersi cura del gatto. La signora Yang, ha detto: “Da oltre un anno ha problemi di mobilità a causa di una ferita che già aveva quando l’ho preso. L’ho portato a fare diverse terapie, anche l’agopuntura, ma non sono servite”. Queste sono le parole riportata da Udn News.

Le multe salate

La donna, ha ricevuto una multa di 60 mila dollari taiwanesi, circa 1700 euro, per aver violato la Taiwan Animal Protection Act. Inoltre, la signora Yang ha subito una seconda multa di altri 30 mila, circa 850 euro, per non aver precedentemente vaccinato il gatto contro la rabbia, una procedura obbligatoria sull’isola. Insomma una leggerezza, costata cara alla 33 enne.

Le attuali condizioni del gatto

In tutta la vicenda, per fortuna il gatto non ha subito particolari traumi. Oltre al trauma vissuto, il gatto non ha subito conseguenze. Il gatto è malato, ha un problema ormai cronico alla zampa posteriore destra che lo fa zoppicare e limita la sua mobilità. Ma per il resto è in salute, e terminate tutte le cure, potrà essere adottato.

LEGGI ANCHE: I GATTI CON LE ZAMPE PIÙ GRANDI AL MONDO: LE IMMAGINI INEDITE DI UNA FAMIGLIA DI ‘GATTI-CANGURO’ [FOTO]

Commenti

comments