CuriositàNewsPrimo Piano

Canarie, “spariti nel nulla” i quattro cani intrappolati dalla lava

Dispersi i quattro zampe rintracciati dai droni e ancora vivi, che l'eruzione vulcanica aveva intrappolato a La Palma

L’eruzione vulcanica che da oltre un mese (dal 19 settembre scorso) sta colpendo le Isole Canarie, esattamente La Palma, aveva intrappolato quattro cani; a ritracciarli erano stati alcuni droni che setacciano le aree toccate dalla lava. Tuttavia, oggi dei quattro zampe si sono perse completamente le tracce; nel luogo dove gli animali erano confinati è apparso, però, un misterioso cartello.

Come racconta El Pais i cani erano stati rintracciati attraverso alcuni droni privati circa una settimana fa; da allora in tanti sull’isola si erano prodigati affinché i quattro animali potessero essere salvati. Ma i media locali annunciano che, nelle ultime ore, i quattro zampe sarebbe letteralmente spariti dalla zona in questione.

Il “mistero” dei cani alle Isole Canarie

Per oltre una settimana, due aziende hanno fatto arrivare, ai quattro cani intrappolati dalla lava alle Canarie, cibo e acqua; alcuni giorni fa, inoltre, un’altra azienda aveva ricevuto un’autorizzazione per cercare di salvarli attraverso l’uso di droni. Tuttavia, gli animali sono misteriosamente scomparsi; al loro posto un cartello con su scritto: “Forza La Palma. I cani stanno bene“, firmato “A Team“.

Aerocamaras, l’azienda incaricata di soccorrere i cani, ha fatto sapere che nella zona in cui gli animali erano rimasti intrappolati dalla lava ci sono impronte umane; nella ricerca sono stati impiegati anche dei droni dotati di telecamere termiche, ma dei quattro zampe nessuna traccia. I cani, che ormai riconoscevano il rumore dei droni e lo associavano al cibo, non escono più allo scoperto da qualche giorno; tuttavia, sulla loro sorte resta ancora il mistero. Il direttore tecnico del piano regionale attivato per far fronte all’eruzione alle Canarie, Miguel Ángel Morcuende, ha dichiarato: “Noi abbiamo fatto tutto quello che potevamo. Poi non ne abbiamo più saputo nulla“. L’unica speranza è adesso che gli animali siano ancora sani, salvi ed accuditi.

LEGGI ANCHE: Orso marsicano investito in Abruzzo: l’appello del WWF

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.
Back to top button
Privacy