NewsPrimo Piano

60° Premio Fedeltà del Cane: vince Amon, il Chihuahua che ha vegliato per 80 ore la sua proprietaria

Premiato il coraggio e l'amore incondizionato di un quattro zampe che ha salvato la vita alla sua 'umana'

Sono storie di cani eroi, di amici leali e fedeli, quelle raccontate ogni anno dal Premio Fedeltà del Cane; l’evento, giunto alla sua 60esima edizione, ha premiato quest’anno Amon, il Chihuahua che per tre giorni e due notti ha vegliato la sua proprietaria caduta in un dirupo. Un atto di amore estremo che ha permesso alla donna di essere salvata.

La manifestazione, che si svolge in Liguria a San Rocco Camogli, ha raccolto le gesta di quattro zampe straordinari che si sono distinti per atti importanti e degni di nota. Il vincitore Amon, Chihuahua di 4 anni e mezzo, è stato premiato dal cane Luigi, primus inter pares della scorsa edizione (2020), un Pincher di 10 anni che durante il lockdown ha fatto da postino tra la sua proprietaria e la mamma ultrasessantenne.

La storia di Amon il vincitore del Premio Fedeltà del Cane

Per “ottanta interminabili ore” Amon ha vegliato sulla signora Sandra D’Annibale; la donna era uscita per una breve passeggiata con i suoi due cani, il Chihuahua Amon e il Border Collie Oscar. Ma quando i familiari non l’hanno vista ritornare, hanno immediatamente attivato le ricerche; il primo giorno passa senza nessuna traccia della signora D’Annibale e di Amon (Oscar nel frattempo era stato ritrovato). Verso la sera del quarto giorno di ricerca un gruppo di uomini del Soccorso Alpino e di militari della Guardia di Finanza percorrono un sentiero chiamato ‘l’anello della miniera’; un soccorritore sente abbaiare un cane e sporgendosi da un dirupo vede Amon vicino alla sua proprietaria.

La signora Sandra, di 71 anni, era miracolosamente ancora viva, sopra un albero che era crollato qualche tempo prima e che fortunatamente aveva fermato la sua caduta nel vuoto. Il figlio della donna ha raccontato, quasi piangendo: “Lo hanno sentito guaire e l’hanno trovata. È stato bravissimo, mi hanno spiegato che si è accucciato sul collo di mamma, quasi a volerla proteggere“. Il piccolo Amon, sfinito, non ha lasciato nemmeno per un attimo la sua proprietaria e così le ha salvato la vita.

Gli altri cani eroi

Il Premio Fedeltà del Cane è un tributo, nato nel 1962 da don Carlo Giacobbe e Giacinto Crescini, al quale da sempre partecipano (ogni 16 agosto) cani dalle storie bellissime. Akela, il Lupo Cecoslovacco che ha permesso il ritrovamento di un anziano disperso a Genova; i cani da ricerca e da soccorso, la squadra di quattro zampe del Team Search and Rescue K9 e tutti i cani impegnati nella ricerca di stupefacenti ed esplosivi. Tutti cani eroi, che meriterebbero un premio speciale ogni giorno.

LEGGI ANCHE: Gufiera: tecniche di allevamento e addestramento dei rapaci notturni

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.
Back to top button
Privacy