San Bernardo: caratteristiche e curiosità sul cane gigante dal volto buono

Tra i quattro zampe più grossi è anche uno dei cani più amati da grandi e bambini

Forse qualcuno ricorderà Nebbia, il cane delle piccola Heidi dell’omonima serie d’animazione degli anni ’70; altri, invece, ricorderanno Beethoven, il protagonista dell’omonimo film degli anni ’90. Per qualcun altro, ancora, si tratterà del cane da soccorso alpino; ad ogni modo, i San Bernardo possono rientrare, senza dubbio, tra le razze di cane più conosciute e allo stesso tempo più apprezzate da grandi e bambini, in quanto è considerato il “gigante buono” per antonomasia.

Caratteristiche fisiche

I San Bernardo sono tra i cani bovari più grandi, molossoide che possono superare i 100 kg di peso, con un’altezza che varia dai 70 ai 90 cm. Ma nonostante la sua mole notevole, questi cani sono definiti atletici, poiché hanno un portamento agile ed elegante. I colori tipici di questi esemplari sono il rosso e il bianco con le ombreggiature nere su viso e orecchie. Il pelo può essere sia lungo che corto ed è, in genere, più vaporoso all’altezza del collo e delle zampe.

Indole e comportamento del San Bernardo

Questa specie di cane, impiegata oltre che nel soccorso alpino anche per la pet therapy, è estremamente equilibrata e socievole. In genere, docili, i San Bernardo hanno un forte senso territoriale ed una personalità imponente; queste caratteristiche potrebbero, dunque, renderlo poco adatto a proprietari neofiti. Questi cani, oltre all’aspetto buono, hanno però un temperamento molto vigile; sono, infatti, ottimi cani da guardia e poco socievoli con gli sconosciuti. Inoltre, sopportando poco il caldo, con l’aumento delle temperature sono quattro zampe che tendono ad innervosirsi, soprattutto se non hanno ricevuto un’adeguata educazione. I San Bernardo si legano moltissimo al loro proprietario, ma non devono mai essere trascurati; questo li renderebbe estremamente tristi. Hanno bisogno di essere integrati perfettamente nella famiglia e forse, per via della bava copiosa e delle massicce quantità di pelo che può perdere, non si adatta perfettamente ai piccoli appartamenti.

LEGGI ANCHE: Il Pavone Albino: origini e curiosità sul volatile completamente bianco

Exit mobile version