Gli animali piangono? Ecco a cosa devono le lacrime alcune specie

Alcuni animali lacrimano, interessante scoprire perché questo avviene

Anche gli animali piangono; questa affermazione si può considerare vera solo se si considerano le varianti che fanno lacrimare alcune specie. Se infatti per gli esseri umani il pianto è l’espressione di sentimenti, per le altre creature viventi potrebbe trattarsi di motivazioni diverse. Jeffrey Masson, ad esempio, nel libro Quando gli elefanti piangono, spiega che i pachidermi lacrimano quando sono sottoposti ad un grande stress. Ma le creature che esprimano con le lacrime forte emozioni sembrano essere diverse.

Il linguaggio del corpo è sviluppato, in alcune creature, quasi allo stesso modo che negli umani; diverse specie di scimmie, orsi e cavalli sono, ad esempio, animali che piangono quando provano forti emozioni. Lo stesso, però, non si può dire per i coccodrilli che devono le loro lacrime più allo sforzo fisico della mandibola che ai sentimenti. Del resto, anche gli animali soffrono e di conseguenza può risultare più che normale considerare che alcuni di loro piangano.

Perché alcuni animali piangono

Osservando alcune specie di animali sarà capitato di notare come dai loro occhi sgorgano lacrime simili a quelle umane. A tal proposito, Roger Fouts, che ha studiato a lungo il linguaggio delle scimmie, ha spiegato come, ad esempio, un esemplare in grado di esprimersi con il linguaggio dei segni, avesse dimostrato sconforto e depressione dopo aver appreso della morte del suo cucciolo. Tuttavia, alcuni pareri si trovano d’accordo con l’ipotesi elaborata dal neurologo del National Hospital di Londra,Michael Trimble; il medico, nel suo libro Why humans like to cry, sostiene che le “lacrime emotive” appartengano solo agli uomini, gli animali si disperano ma il loro pianto non si accompagna alla lacrimazione. Infine, è opportuno specificare che alcuni animali piangono per ragioni fisiologiche; ovvero le lacrime servono a tenere umidi gli occhi e renderli puliti e protetti dai batteri. Tuttavia le lacrime emotive, rispetto a quelle che servono a purificare gli occhi, hanno una composizione chimica diversa, almeno per quanto riguarda l’uomo; infatti, esaminando il liquido prodotto dagli esseri umani sono state trovate tracce di endorfina, prodotta del cervello per calmare il dolore.

LEGGI ANCHE: Giornata Mondiale delle Api: l’importanza di questi insetti per la biodiversità e gli ecosistemi


Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.