NewsPrimo Piano

Addio a Nerina la gatta del Colosseo: “Che la terra ti sia lieve” [FOTO]

La "guardiana" del Colosseo ci lascia per sempre

Per anni è stata considerata la “guardiana” del Colosseo; la gatta Nerina è venuta a mancare nelle ore scorse e a dare il triste annuncio il Parco Archeologico del Colosseo. Sulle pagine social ufficiali, infatti, è apparso l’addio commosso di coloro che avevano conosciuto la gatta nera e si erano abituati alla sua presenza. “Ciao, Nerina.
La terra ti sia lieve come il tuo passo sulle antiche pietre di questo anfiteatro che conoscevi in ogni angolo recondito“.

Un messaggio ricco di commozione quello degli addetti del sito archeologico che, con tristezza, danno il loro ultimo saluto a Nerina. Sui social tante le reazioni dei follower e degli utenti che si erano trovati ad incrociare il passo del gatto nero; dalla pagina Facebook del Parco Archeologico del Colosseo il messaggio si conclude con tanto affetto: “Le fusa, i graffi, l’incedere su e giù per le scale ci mancheranno ogni giorno e ci sembrerà di vederti ancora stiracchiarti felice al sole, sull’arena. Con amore, da tutti noi“.

La storia di Nerina la gatta del Colosseo

Secondo quanto si legge sul Messaggero, Nerina è stata stroncata, a 10 anni, da un tumore, una leucemia allo stadio avanzato. La sua scomparsa è avvenuta la scorsa domenica 2 maggio e tanti coloro che hanno lasciato un messaggio d’affetto per la gattina sui social. La micia era considerata la “guardiana” dell’anfiteatro e amava accompagnare le guide turistiche e osservare i turisti. Non si avvicinava troppo, non voleva essere accarezzata, tanto che Barbara Nazzaro, direttrice tecnico del Colosseo, le aveva comprato un collarino rosso con su scritto “Don’t touch me“; ma era amata da tutti. Nel 2020 era comparsa anche nel video Il Colosseo in Quarantena. Gli archeologi, che hanno trascorso molto tempo con lei, ammettono che nonostante il suo carattere diffidente, da randagia, era in grado di trasmettere tanta dolcezza e tutti la ricorderanno con amore.

LEGGI ANCHE: La storia di Biglou: il gatto nato strabico che ha cambiato vita [FOTO]

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.
Back to top button
Privacy