AddestramentoPrimo Piano

Come educare un coniglio aggressivo: consigli per calmarlo

Passaggi per ottenere la fiducia di un animale diffidente

In presenza di un coniglio aggressivo molti potrebbero pensare che sia impossibile stabilire una relazione con loro; tuttavia, con molta pazienza e seguendo dei passaggi importanti, è possibile poter calmare l’animale domestico. Innanzitutto è fondamentale capire l’origine dell’aggressività del roditore; solo in questo modo si potrà comprendere come agire. Sono diverse le cause che possono portare un roditore ad avere un atteggiamento diffidente e irruento; in questi casi, il pet potrebbe mordere o uscire i denti in segno di attacco nei confronti dell’umano.

Un coniglio potrebbe diventare aggressivo se infastidito da qualche malessere, per esempio, oppure se maneggiato in maniera scorretta; in questo secondo caso si potrebbe rischiare di provocare dolore all’animale e quindi comportare un atteggiamento scorretto. Prendere l’animale dalle zampe evitando di scuoterlo e avvolgerlo con cautela in un asciugamano potrebbero farlo rilassare. In altri casi il coniglio potrebbe mordere perché spaventato; è importante tenere presente che i conigli non vedono bene da vicino, quindi quando si ci appropinqua alla gabbietta sarebbe opportuno farlo sempre con cautela.

Evitare lo stress per calmare un coniglio aggressivo

I tempi di socializzazione di un animale domestico potrebbero variare a seconda del carattere del pet; per evitare che il coniglio diventi aggressivo è opportuno non sottoporlo a movimenti veloci e a rumori forti, questi potrebbero agitarlo. Lo stress, infatti, può rendere aggressivi i conigli; per gli animali potrebbe essere un modo per difendersi e proteggersi quando si sentono minacciati. Da non sottovalutare, inoltre, che una delle cause principali di un comportamento scorretto potrebbe essere il livello ormonale; per questo la sterilizzazione o la castrazione potrebbe essere una soluzione in certi casi estremi. L’aggressività e la violenza possono essere, però, anche la reazione ad una malattia; per cui, quando si nota un cambiamento repentino nel coniglio, è necessario rivolgersi ad un veterinario. infine è bene ricordare che i conigli sono animali territoriali e quindi è importante non privarli dei loro giocattoli o ciotole di cibo quando si trovano dentro la gabbietta.

LEGGI ANCHE: Come insegnare ad un pappagallo a parlare: alcuni semplici passaggi

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.
Back to top button
Privacy