AddestramentoCosa vuoi dirmiPrimo Piano

Misteri felini: perché i gatti odiano così tanto le porte?

Spesso i comportamenti dei nostri animali domestici possono apparire insoliti: ecco perché, per esempio, i gatti odiano le porte

Ci sono comportamenti animali che spesso appaiono insoliti per gli esseri umani; tuttavia ogni atteggiamento di cani o gatti (come degli altri pets) ha sempre una spiegazione logica e a volte anche scientifica. In questo contesto cercheremo di spiegare perché i gatti odiano tanto le porte, soprattutto se chiuse. Molto spesso infatti un’apertura lasciata chiusa o semichiusa, può diventare per il felino domestico addirittura fonte di stress. Una prima spiegazione a questo curioso atteggiamento potrebbe essere nell’indole curiosa del gatto, portato per natura a scoprire tutto ciò che lo circonda; in quest’ottica una porta chiusa potrebbe rappresentare un limite. Ma tuttavia le spiegazioni dietro a questo comportamento possono essere diverse.

Oltre alla curiosità spiccata nei gatti, vi è un’altra caratteristica che li contraddistingue: l’olfatto. Quindi se spesso sentono un odore particolare dietro la porta chiusa, istintivamente tentano in ogni modo di aprirla. Ma quello che sicuramente più di tutto infastidisce un gatto davanti ad un ingresso sbarrato è l’impossibilità di non poter avere sotto controllo ogni parte del loro “territorio”. L’atteggiamento dei proprietari in questo caso deve essere sempre educativo e quindi è importante non permettere al felino di prendere il sopravvento su tutto.

Come comportarsi con i gatti che odiano le porte chiuse

Molto spesso per i gatti potrebbe trattarsi semplicemente di un capriccio o di bisogno di controllo. Proprio per questo motivo è importante far comprendere al felino quali sono i suoi spazi nei quali poter agire in libertà. È fondamentale che il gatto non percepisca la porta chiusa come un limite da valicare sempre e comunque; quindi se, ad esempio, tenta in ogni modo di entrare in una stanza che si è tenuta di proposito chiusa, non bisogna mai farsi impietosire dai miagolii, ma bisogna cercare di comprendere sempre le reali esigenze dell’animale. Ogni gatto ha infatti bisogno della sua libertà, ma anche dei limiti per poter vivere pacificamente in una casa.

LEGGI ANCHE: Cosa vedono i gatti quando si guardano allo specchio? Ecco perché si spaventano

Back to top button