CuriositàPrimo Piano

Perché il cane mangia le mosche? A volte è un rischio per la sua salute

Per i proprietari di animali domestici è importante conoscere tutte le abitudini e gli atteggiamenti dei quattro zampe di casa. Perché ad esempio, il cane mangia le mosche? Ci sono casi in cui questo particolare comportamento potrebbe risultare dannoso per la salute dell’animale. Non è improbabile infatti che il pelosetto di casa ami rincorrere e giocare con mosche e insetti, finendo spesso anche per mangiarli. Se questo accade di rado allora non rappresenta un fatto preoccupante; diventa pericoloso invece quando l’abitudine si fa costante.

Quando si nota che il cane mangia spesso insetti allora è sempre il caso intervenire anche con il consulto di uno specialista. Un’atteggiamento che potrebbe apparentemente sembrare innocuo, potrebbe celare un grave rischio per la salute dell’animale. In certi casi infatti, oltre alle mosche, il quattro zampe potrebbe mangiare vermi o altri insetti velenosi e portatori di malattie. Inoltre è importante capire perché il cane magia tutto quello che trova ala sua portata; potrebbe trattarsi di noia e in certi casi anche di disturbi comportamentali più gravi.

Cosa rischia il cane che mangia insetti

Quando si nota che il cane mangia spesso le mosche il primo passo da fare è cercare di distrarlo con altre attività più divertenti; il rischio potrebbe essere generare una cattiva abitudine poco salutare. Mangiare insetti in genere non crea danni all’apparato digerente dell’animale, ma ci sono casi in cui questo gesto è altamente pericoloso per la sua salute. Alcuni piccoli animali infatti, come i bruchi, sono molto velenosi; i rospi invece hanno un rivestimento tossico. In questi casi l’incolumità del cane potrebbe essere a rischio. Un altro pericolo potrebbe risultare anche il fatto che l’insetto catturato dal quattro zampe è venuto a contatto con pesticidi, se il cane li ingerisce potrebbe avere seri problemi. Infine il rischio che il cane possa contrarre qualche malattia ingerendo mosche è molto ridotto, ma non escluso del tutto. Se dunque l’animale inizia ad avere diarrea o a stare male è importante contattare subito un veterinario.

LEGGI ANCHE: Come insegnare ai cani i nomi degli oggetti? Se si avvicina con il naso…

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.
Back to top button
Privacy