Perché i gatti capiscono che la loro padrona è incinta? Sentono l’odore del…

Speso capita ancora di rimanere perplessi di fronte alla sensibilità degli animali. Ad esempio, sappiamo perché i gatti capiscono che la padrona è incinta? Come diversi atteggiamenti e/o comportamenti assunti da un animale domestico, anche in questo caso le spiegazioni possono essere molteplici e tutte plausibili. Alcuni esperti sostengono infatti che molti felini riescono addirittura a percepire la gravidanza della loro proprietaria, prima ancora che questa si sviluppi in maniera evidente (o a volte prima ancora che i genitori del nascituro ne siano a conoscenza).

I gatti, come in molti sapranno, possiedono dei sensi più sviluppati diversi ad altri esseri viventi; l’olfatto è uno di questi. Pare infatti che sia proprio un particolare odore ad informare i felini della gravidanza della loro padrona. Se la proprietaria di un micio è incinta, il suo stato influenza anche il comportamento dell’animale e l’atteggiamento del gatto si adatta alla condizione della sua padrona, con una sensibilità che può apparire addirittura incomprensibile.

Ecco come i gatti capiscono una gravidanza umana

Benché la donna “sia un mammifero” di specie diversa rispetto a loro, i mici con una capacità innata, sanno sempre se la loro padrona è incinta. Diversi specialisti del comportamento animale affermano che i gatti, in certi casi, percepiscono la gravidanza umana ancora prima delle donne stesse. Anche i gatti più schivi, cambiano atteggiamento se la loro proprietaria aspetta un bambino; gli animali iniziano infatti a fare le fusa più spesso e a strofinarsi contro le gambe della futura mamma. Ma ciò che permette ai mici di riconoscere lo stato interessante di una donna è l’odore degli ormoni della gravidanza e il cambiamento di temperatura del corpo della padrona. A contribuire inoltre sono anche le abitudini comportamentali che la donna incinta muta durante la sua gravidanza; ad esempio, più riposo o mangiare più spesso sono gli atteggiamenti che il gatto osserva e comprende per primi.

LEGGI ANCHE: Perché i gatti hanno paura delle forbici? Lo associano al taglio delle…

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.