Perché i gatti hanno paura delle forbici? Lo associano al taglio delle…

Nonostante si tratti di animali molto coraggiosi e avventurieri, anche i felini hanno diverse fobie. Perché i gatti ad esempio hanno paura delle forbici? Potrebbe apparentemente sembrare un disturbo insolito e incomprensibile, eppure dietro questo particolare atteggiamento c’è una spiegazione abbastanza semplice. Così come capita agli altri animali, compresi gli uomini, anche i gatti possono associare gli oggetti a ricordi più o meno positivi.

Di conseguenza, quello legato alle forbici, sembra essere per i mici un’associazione assolutamente negativa che provoca in certi casi delle vere e proprie reazioni di terrore. Il gatto, come in altre circostanze, utilizza il linguaggio del corpo per esprimere, stati d’animo o bisogni. Anche la paura è un sentimento provato dai felini e, nonostante non siano provvisti dell’uso della parola, esprimono questa sensazione con uno sguardo inconfondibile.

Ecco da cosa deriva la paura delle forbici

Ogni gatto ha le sue fobie più o meno sviluppate che in certi casi sono più evidenti rispetto ad altri. Quella per le forbici è una paura che accomuna molti mici ed è una fobia difficile da controllare, poiché chiunque abbia in caso un gatto, sarà sicuramente in possesso anche di un paio di forbici. A quanto pare il micio associa questo oggetto al taglio delle unghie, un’operazione molto odiata da ogni felino (in genere). Per tranquillizzare l’animale quindi sarebbe buona abitudine tenere le forbici sempre riposte in un cassetto o in un luogo non visibile al gatto. Tuttavia, quando risulta inevitabile tagliare le unghie all’animale di casa, è necessario prendere alcune piccole accortezze per evitare che il gatto risulti terrorizzato da questa pratica. Quindi ad esempio, non usare mai un tagliaunghie per le persone, ma comprarne uno apposito per i gatti; procedere sempre con pazienza e non usare la forza; tenere sempre a portata di mano del nitrato d’argento nel caso in cui si dovesse, per errore, tagliare il nervo e soprattutto non tagliarle mai troppo corte, perché per l’animale risulta molto doloroso.

Commenti

comments