È vero che i gatti hanno 7 vite? Sopravvivono a gravi incidenti perché…

Spesso sugli animali si sono costruite legende metropolitane e falsi miti. A tal proposito qualcuno si è chiesto se sia vero che i gatti abbiano 7 vite. Noi cercheremo di porre fine a questo mistero, provando a spiegare perché questi coraggiosi felini riescano a sopravvivere anche agli incidenti e alle cadute più gravi. Pare che i più precisi sostengano addirittura che le vite del gatto siano ben 9. Ma cosa determina davvero “l’immortalità” dei felini?

Ma soprattutto ciò preme davvero sapere è: i gatti sono davvero immortali? La risposta potrebbe sembrare quasi scontata (sopratutto per chi ha vissuto con un gatto), tuttavia il fatto che riescano sempre a evitare cadute pericolose è noto ai più.

Le vite dei gatti

In tutto il mondo è diffusa la credenza che i felini domestici hanno molte vite. Il numero di quest’ultime varia a seconda delle culture. Si tratta di un mito diffuso da secoli e il numero nove nello specifico è considerato da certi paesi “magico”. Nel corso dei secoli infatti diverse culture hanno adorato i gatti, considerandole creature pari alle divinità. Ma forse oggi qualcuno potrà rimanere stupito nell’apprendere che il gatto ha una sola vita. Tuttavia è impossibile negare quanto il gatto sia indipendente e coraggioso; questo è dovuto anche al fatto che hanno la capacità di uscire quasi sempre incolumi da cadute (a distanze importati) ed altri gravi incidenti. Quello che conferisce questo particolare “super potere” ai felini è la loro anatomia. I gatti infatti hanno una grande superficie rispetto al loro peso; in questo modo riducono la forza di atterraggio. Durante la loro evoluzione i felini hanno sviluppato la capacità di vivere sugli alberi e questo gli ha permesso di atterrare in maniera “perfetta” dalle cadute. In grado di raddrizzarsi immediatamente, i gatti possono contorcere i loro corpi e atterrare in piedi. Ed in fine non è da sottovalutare il fatto che possono sopravvivere a molti incidenti, grazie alla flessibilità delle loro ossa e dei loro legamenti.

 

LEGGI ANCHE: Perché i gatti hanno paura dei cetrioli? Credono di vedere…

Commenti

comments