Morto l’ultimo esemplare della specie, aveva vissuto sempre in laboratorio [FOTO]

Nuovo caso di estinzione: morto l’ultimo esemplare della sua specie, aveva sempre vissuto in laboratorio. Si chiamava George era l’ultimo esemplare di lumaca dalla conchiglia con la punta gialla.  Appartenente alla Achatinella apexfulva, la lumaca non aveva mai visto la foresta, il suo habitat naturale. George infatti era nato e cresciuto in laboratorio.

Vissuta per 14 anni, questa rara lumaca, era la mascotte della sua specie hawaiana d’origine. L’Achatinella apexfulva, è infatti una specie endemica dell’isola di Oahu, ma in natura si era già estinta dal 2011. Dopo la morte di George, la specie oggi risulta completamente estinta, poiché non si conoscono altri esemplari presenti al mondo, nemmeno i cattività, così come era stato per George.

Le cause dell’estinzione

L’Achatinella apexfulva, si nutriva di funghi, alghe e batteri. Pare che la sua estinzione sia stata causata dalla lupa rosata, conosciuta come lumaca cannibal. Questa specie di invertebrato è un predatore di terra; la lupa rosata, introdotta alle Hawaii negli Anni 50 per controllare i parassiti agricoli, ha contribuito all’estinzione di almeno altre otto specie di lumache hawaiane. Ma la colpa dell’estinzione della lumaca dalla conchiglia con la punta gialla, non è stata esclusivamente della lumaca cannibal. A contribuire alla decimazione della specie è stata anche un’epidemia di agenti patogeni, che si sono diffusi proprio nel laboratorio nel quale George viveva con la ‘sua famiglia’. Ed è per questo che fino ad oggi, era rimasto l’unico esemplare in vita.

Chi era George

A descrivere l’ultimo esemplare di lumaca dalla conchiglia con la punta gialla, ci ha pensato David Sischo. L’uomo infatti conosceva bene George, in quanto coordinatore dello Snail Extinction Prevention Program. Sischo ha raccontato: ” Un vecchio brizzolato, un po’ eremita, che sarebbe rimasto nel suo guscio anche nei momenti in cui la maggior parte delle altre lumache notturne emergono”. Inoltre David Sischo, spiega che gli scienziati speravano che George prima o poi avesse avuto una progenie, ma molto probabilmente è stata proprio la sua vita solitaria ad escludere questa possibilità e far sì che la specie non si estinguesse.

Photo Credits Snail Extinction Prevention Program

Achatinella Apexfulva

L’Achatinella apexfulva è stata la prima specie di lumache a essere descritta dagli scienziati non nativi. Di questa specie particolare di lumache, fino a qualche decennio fa, le isole hawaiane era colme. Un aneddoto curioso, ci ricorda che quando nel 1780 il capitano britannico George Dickson arrivò alle Hawaii, gli fu consegnato un cimelio fatto con le conchiglie degli antenati di George. Tuttavia, oggi l’ambiente naturale nel quale la lumaca con la conchiglia della punta gialla, si riproduceva, non esiste più. Gli scienziati, aveva ricostruito un ambiente similare all’habitat naturale delle Achatinelle, in laboratorio, ma con la morte di George, la specie ha salutato per sempre il suo ultimo esemplare.

LEGGI ANCHE: IL GATTO PIU’ GRANDE DEL MONDO, ARRIVANO LE IMMAGINI INEDITE [FOTO]

 

Commenti

comments

Loading...