Scandalo a Milano: fa sesso con l’amante e col cane

Segnalato caso di zooerastia a Milano, dove una donna aveva regolarmente rapporti sessuali a tre con il suo amante e il suo cane. Grazie all’intervento di AIDAA, l’abuso è stato segnalato alle autorità competenti. Il cane, sottratto alla proprietaria, è stati affidato a degli educatori cinofili.

L’Associazione italiana Difesa Animali e Ambiente (AIDAA), da sempre attiva sul fronte animalista per la tutela e la salvaguardia di tutti gli animali, ha ricevuto una segnalazione di un caso di zooerastia che vede come protagonista una signora di Milano, habituée di rapporti sessuali con il suo amante di colore con la partecipazione del suo cane. Dopo che il caso è stato reso noto e, a seguito di accertamenti che hanno confermato quanto riferito nella segnalazione, il cane è stato sottratto alla proprietaria e affidato a un centro di recupero.

Il Presidente di AIDAA, Lorenzo Croce, in una nota stampa ha dichiarato: Lei è una signora di mezza età della Milano bene, con casa in centro e appartamento in zona Piazza Firenze e con un amante giovane di colore, entrambi con una passione: il sesso a tre con animali. Infatti la donna ed il suo amante si sono dotati di un bellissimo meticcio nero con il quale da tempo consumano azioni erotiche nella casa nella zona di Piazza Firenze. La segnalazione è arrivata nei giorni scorsi all’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente i cui volontari dopo una serie di appostamenti sono riusciti ad agganciare l’uomo con il cane in un’area cani della periferia ovest di Milano (dove risiede l’uomo regolarmente in Italia con permesso di soggiorno per lavoro) cercando di carpire il suo segreto. Una volontaria è riuscita ad agganciarlo e a proporre una serata a tre con il cane, al solo scopo ovviamente di farlo cadere in trappola. Trappola riuscita, in quanto l’uomo ha raccontato tutto e ora dopo una conversazione molto riservata tra la ricca e annoiata signora ed il presidente di AIDAA lei ha ammesso tutto. La questione passa ora nelle mani degli educatori cinofili che hanno preso in carico il cane togliendolo ovviamente dalle mani della coppia di depravati.

E proprio allo scopo di combattere la zooerastia e la zoofilia, da Domenica 11 giugno 2017, l’AIDAA ha attivato il “Telefeno Viola”, a cui poter segnalare casi di abuso sessuale su animali. Il numero da contattare, attivo tutti i giorni, dalle ore 10:00 alle ore 15:00, è 351 1804615. Le segnalazioni inviate potranno essere inviate anche in forma anonima e saranno girate, dopo i dovuti controlli, alle autorità competenti.

LEGGI ANCHE SESSO CON ANIMALI: PER DENUNCIARE GLI ABUSI TORNA IL “TELEFONO VIOLA”

Photo Credits: Facebook