News

A 12 anni va a caccia e posta le foto sorridenti sui social: minacciata

Lei si chiama Aryanna Gourdin ed è probabilmente la cacciatrice più giovane al mondo. Aryanna, infatti, ha solo 12 anni e ogni preda che uccide posta le foto sui social

Aryanna Gourdin ha 12 anni ed è una bella ragazzina che frequenta una scuola media nello Utah. Ma è anche una delle più giovani cacciatrici al mondo, con tanto di profilo Facebook dedicato (con oltre 100mila fan) dove, dopo ogni impresa, posta le foto di lei che sorride con la sua preda. Solitamente in quelle immagini ci sono bufali, cervi o altri animali che poi lei e la sua famiglia di cacciatori (è il papà ad averle insegnato come si usano arco e frecce), ma di recente si è messa in posa anche con una giraffa, che ha ucciso durante un safari in Africa.

Quello scatto, però, è diventato virale e la ragazzina ha iniziato a ricevere diversi insulti da parte degli animalisti, ma non solo. Perché se già vedere i cacciatori adulti con le prede non è un bello spettacolo (LEGGI ANCHE: IL PROFILO FACEBOOK DI REBECCA FRANCIS IN POSA CON ANIMALI UCCISI NON È STATO RIMOSSO), vedere una 12enne dall’aspetto angelico che posa trionfalmente con un animale morto, ha scioccato molto l’opinione pubblica americana.

Poi, come spesso accade in Rete, la situazione è anche degenerata e Aryanna è stata chiamata assassina, minacciata ed è diventata anche un controverso personaggio pubblico. Intervistata da Good Morning America, però, Aryanna si è mostrata sicura e convinta: “È una cosa che mi diverte – ha detto – e sono orgogliosa di farlo, per questo sono felice di mostrare alle persone la mia esperienza. Non smetterò di essere una cacciatrice, non mi importa di ciò che mi dice la gente”.

Aryanna 1

Aryanna 2

Aryanna 3

Anche il padre, l’ha difesa pubblicamente e ha perorato la sua causa e quella della caccia: “Io non voglio insegnare a nessuno come si educano i propri figli. Quella giraffa ha sfamato 800 orfani in un villaggio del Sud Africa. Noi siamo fieri di essere cacciatori e non abbiamo intenzione di scusarci per questo”. E voi cosa ne pensate?

Photo Credits Facebook

Back to top button
Privacy