Prima adozione all’Effetto Palla Onlus: il “fortunato” è Mau

La prima adozione dell’associazione Effetto Palla Onlus è arrivata. E il primo cagnolino a trovare casa è Mau che è volato addirittura in Svizzera con la nuova famiglia

Prima adozione all’Effetto Palla Onlus: il “fortunato” è Mau

Dopo mesi di lavoro e sacrificio, è arrivata la prima adozione ufficiale della Effetto Palla Onlus (LEGGI ANCHE: CLINICA DUEMARI, LA ONLUS PRENDE VITA E IL NOME NON DELUDE LE ASPETTATIVE), un traguardo per i dottori della Clinica Duemari di Oristano e per tutti i volontari che collaborano con loro per la realizzazione di quello che sembrava un sogno, ma che invece è realtà.

E, il primo cagnolino a trovare famiglia, non poteva che essere Mau, il trovatello nero così simile al “Conte Mauro”, il povero 4 zampe scheletrico che per giorni aveva tenuto col fiato sospeso l’attenzione mediatica (LEGGI ANCHE: IL CANE MAURO È MORTO, L’ADDIO DELLA CLINICA DUEMARI) che purtroppo non ha avuto un destino felice. Per Mau, però, le cose andranno diversamente.

“Tutto arriva per chi sa aspettare, recitava una massima appesa alla porta del mio professore di tesi – si legge sulla pagina Facebook della Duemari – E così, finalmente, Mau è partito oggi. Sono venuti a prenderlo direttamente dalla Svizzera e non è stato affatto facile organizzarne il viaggio (in cabina), i certificati, i documenti. È la prima adozione di Effetto Palla… e quale tra i nostri rottami poteva essere più rappresentativo di Mau, così simile al nostro indimenticato Conte Mauro?”

Mau 3

Mau 2

Mau 1

Anche per Mau, in fondo, la vita non è stata facile. “Era arrivato dopo un investimento, con varie fratture ed era rimasto ricoverato oramai in clinica dopo la sua guarigione per mesi – aggiungono – Per lui abbiamo lottato e ci siamo intestarditi contro la sua partenza per un canile. Eccolo qui, stamattina, con la sua bandana, in aeroporto. Accompagnato all’alba dalla nostra Dott.ssa Uccheddu che ne ha curato tutte le pratiche di adozione, consegnato nelle mani della sua nuova famiglia… e qui ci scappa una lacrimuccia…” Non resta che aggiungere buona fortuna Mau e voi, adottate gente, adottate.

Photo Credits Facebook