News

“Facciamoli passare”, nuova campagna di sensibilizzazione della Lipu

Parte la campagna “Facciamoli passare“, organizzata dalla Lipu per sensibilizzare sul problema dell’attraversamento stradale della fauna selvatica. Le specie devono spostarsi sul territorio per garantirsi la sopravvivenza, ma molto spesso sono bloccate nel loro cammino perché coinvolte in incidenti o perché incontrano ostacoli che impediscono la migrazione.

IL GATTO GIUSTO PER TE? ECCO COME SCEGLIERLO

Per questo la Lipu ha avviato il progetto Lipu Tib, trans insubria bionet, che mira a tutelare l’area fra le Alpi e la pianura Padana e le specie che la abitano. Iniziato nel 2011, questo progetto si concluderà nel 2015 e ha come scopo la salvaguardia del corridoio ecologico tra Val Ticino e il rilievo prealpino di Campo dei Fiori nel varesotto.Nella zona sono presenti specie molto rare, come la moretta tabaccata (un tipo di anatra), il gambero di fiume e la rana di Lataste. Per garantire un corridoio ecologico e quindi il passaggio di queste specie, è importante che il territorio conservi le proprie caratteristiche, che non sia intaccato dall’inquinamento e che l’uomo non crei ostacoli artificiali. Allo stesso modo, per garantire la sopravvivenza degli anfibi e il loro spostamento, saranno costruiti sottopassaggi, pozze di riproduzione e muretti, in cui i rettili potranno rifugiarsi.

La Lipu è attiva dal 1985 nella salvaguardia degli uccelli e con questa campagna vuole aiutare a portare alla luce i problemi che i cambianti climatici e quelli causati dall’uomo possono creare: “In quest’epoca dove incombe la minaccia dei cambiamenti climatici, è fondamentale ragionare su aree connesse e permettere alle specie di spostarsi sul territorio per garantirsi la sopravvivenza“, scrive Massimo Soldarini, della Lipu Italia. Sicuramente l’immagine della campagna, dove un germano reale cerca di attraversare la strada con i suoi pulcini al seguito, coglie nel segno ed evidenzia come tutti abbiano bisogno di protezione.

PHOTO BY FACEBOOK

Back to top button
Privacy