Un cane abbandonato chiede aiuto per lei e suoi cuccioli

Immagini tenere e drammatiche allo stesso tempo che arrivano dal ciglio di una strada

È una mamma il cane che ha chiesto aiuto, implorante sul ciglio della strada, per lei e i suoi cuccioli. Una storia drammatica, ma allo stesso tempo molto commovente che arriva da Porto Rico e racconta di un incontro davvero miracoloso che ha salvato la vita di tutta la famiglia a quattro zampe. 

Un cane abbandonato chiede aiuto per lei e suoi cuccioli
Primo piano di un cane (immagine a scopo illustrativo) - VelvetPets

La cagnolina protagonista della vicenda era stata abbandonata in stato di allattamento. Con lei i suoi cuccioli che rischiavano di morire sul ciglio della strada, se una donna non fosse intervenuta in loro soccorso accogliendo le richieste d’aiuto del cane disperato. Sembra quasi un incontro ‘miracoloso’, ma le immagini testimoniano la verità di quanto accaduto. Alla guida dell’auto che si è fermata per soccorrere mamma e cuccioli c’era, infatti, la volontaria Ashley Boggs che si è resa conto di come la quattro zampe cercasse di fermare tutte le auto in corsa. Sul ciglio della strada, disperata come una madre che cerca in tutti i modi di salvare i suoi figli, ha incontrato lo sguardo della donna e le è subito corsa in contro.

Cane abbandonato chiede aiuto anche per i suoi cuccioli
Primo piano di un cane (immagine a scopo illustrativo) – VelvetPets

La storia di un cane disposto a tutto per amore

La volontaria collabora con Miracles per Satos Rescue un’associazione che aiuta i cani randagi di Porto Rico. Come racconta la donna, il cane avrebbe prima accolto la donna facendosi accarezzare e poi ha cercato in ogni modo di farsi seguire. Ashley Boggs ha subito notato che la cagnolina era in evidente stato d’allettamento e, quindi, da qualche parte dovevano esserci anche i cuccioli. Così la donna ha seguito la mamma ed è arrivata al resto della famiglia. I primi a comparire sono stati due dei cuccioli, ma altri lamenti hanno convinto la donna che la cucciolata fosse più ampia.

Da lì a poco, infatti, sono spuntati altri quattro piccoli cagnolini. A convincere la donna che tutta la famiglia fosse stata abbandonata la presenza di un contenitore di plastica vicino al luogo in cui si trovavano i quattro zampe. A quel punto la volontaria di Miracles ha portato la mamma e suoi sei cuccioli all’interno della sua auto, alla ricerca di un posto più sicuro rispetto al ciglio della strada. Come ha raccontato Ashley Bobbs anche sui social: “Ero triste perché sapevo che non sarebbero sopravvissuti se non li avessi trovati. Non c’era cibo né acqua e si trovavano in una zona molto isolata. È gioioso e doloroso allo stesso tempo“.

Cuccioli di Rottweiler
Cuccioli di Rottweiler (immagine a scopo illustrativo) – VelvetPets

Il suo grande gesto d’amore ha trovato tutta la riconoscenza della ‘mamma cane’ ribattezzata Goji. La cagnolina, infatti, durante tutto il viaggio non ha smesso di ringraziare (a suo modo) la donna che aveva salvato lei e suoi cuccioli. Ora la mamma e cuccioli si trovano nel rifugio dell’associazione, ma aspettano qualcuno che possa dare loro una casa. La vivacità e curiosità di questi dolci cani ha permesso ad alcuni dei cuccioli di trovare subito una famiglia. Ma l’associazione si adopererà affinché la splendida e adorabile mamma, così come gli altri piccoli, possano trovare l’amore e il calore che meritano.

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.