Flossie la gatta più anziana del mondo con una storia commovente

Eletta dal Guinness World Record la sua vicenda inizia in maniera triste

Si chiama Flossie la gatta più anziana del mondo eletta di recente dal Guinness World Record. Oggi ha una vita felice, ma la sua storia inizia in maniera commovente. Alla sua ‘veneranda’ età è una micia ancora piena di entusiasmo anche grazie all’amore della sua proprietaria. 

Flossie la gatta più anziana del mondo @Credits YouTube/Guinness World Record

Flossie è la gatta più anziana del mondo e la sua storia arriva da Londra. Eletta di recente dal Guinness World Record la sua vicenda inizia in maniera triste e rocambolesca, ma oggi, anche grazie alla sua proprietaria Vicki, la sua vita è fatta di rivincita e gioia.

Flossie la gatta più anziana del mondo @Credits YouTube/Guinness World Record

Nonostante i problemi di udito e vista dovuti alla sua ‘veneranda’ età, Flossie è una gatta curiosa e ancora piena di entusiasmo. 27 anni, circa 120 se rapportati agli anni di un essere umano. Si tratta di un vero record se si pensa ad un micio.

La storia della gatta più anziana del mondo

Flossie oggi vive in una casa calda e accogliente, circondata dall’amore della sua famiglia umana e in particolare della sua proprietaria Vicki. La storia della gatta più anziana del mondo inizia, però, in maniera commovente. La micia oggi ha quasi 27 anni e come ha dichiarato anche Naomi Rosling, coordinatrice di Cats Protection, si tratta di un vero e incredibile record, per un felino, ma in generale per un essere vivente, potremmo dire. “Siamo rimasti sbalorditi quando abbiamo visto che i registri veterinari di Flossie mostravano che aveva quasi 27 anni“,  ha commentato Naomi Rosling. Un traguardo riconosciuto anche dal Guinness World Record che proviene però da una vicenda emozionante. Nel 1995, Flossie è stata adottata da un dipendente dell’ospedale del Mersevide dove viveva insieme ad altri ‘fratelli’ randagi, all’interno di una colonia.

Quando il primo proprietario di Flossie morì, iniziò a prendersi cura della gatta la sorella dell’uomo. Ma alla morte della donna la micia rimase nuovamente senza casa. A quel punto la gatta fu affidata alla cura dei volontari della Cats Protection’s Tunbridge Wells, che da quel momento hanno provato in ogni modo di cercare una nuova famiglia per Flossie. Purtroppo, però, un animale anziano trova sempre più difficoltà a trovare qualcuno pronto ad accoglierlo nella propria casa. Sono più bisognosi di cure, di attenzioni, è vero. Ma, hanno bisogno anche loro di tanto amore.

La gatta più anziana del mondo con la proprietaria Vicki Green @Credits YouTube/Guinness World Record

Ed proprio questo che ha mosso l’animo di Vicki Green, per cui l’età di Flossie non ha rappresentato un problema. La donna era abituata a vivere con un animale anziano, il suo primo gatto, infatti, aveva vissuto con lei per 21 anni. Ed insieme Flossie e Vicki hanno ritrovato la felicità. Come riporta il sito GreenMe, Vicki Green, ha espresso tutta la sua gioia di vivere con la sua gatta (oggi detentrice del Guinness World Record). “Sapevo fin dall’inizio che Flossie era una gatta speciale, ma non immaginavo che avrei condiviso la mia casa con una detentrice di un record mondiale – racconta la donna – È così affettuosa e giocosa, particolarmente dolce quando ricordi quanti anni ha. Sono immensamente orgogliosa che Cats Protection mi abbia affidato un gatto così straordinario“. Una gatta speciale, con una storia speciale.


Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.