I maiali sono simili agli esseri umani: litigano e fanno la pace

Secondo uno studio il comportamento di questa specie sembra non essere troppo lontano da quello nostro

Secondo un nuovo studio sull’etologia dei maiali, sembra che questa specie abbia diversi comportamenti simili a quelli umani. Nello specifico, ad esempio, è stato dimostrato che hanno la propensione a litigare e a fare ‘la pace’ proprio come faremmo noi.

I maiali sono simili agli esseri umani: litigano e fanno la pace

È tendenza di molti esseri umani sottovalutare i comportamenti degli animali. Troppo, spesso, siamo abituati a definirli privi di emozioni o sentimenti e altrettante volte non poniamo attenzione all’etologia di ogni singola specie.

maiali comportamento

Se con il tempo l’uomo ha imparato a riconoscere cani e gatti come esseri senzienti, rispetto agli altri animali c’è ancora molta strada da fare. Dunque, potrebbe ancora stupire che i maiali, ad esempio, hanno una straordinaria intelligenza emotiva.

Il comportamento socio-emotivo dei maiali

Sotto certi aspetti, il comportamento dei maiali è più simile a quello umano di quanto ci si possa aspettare. Una ricerca italiana ha, di recente, scoperto che questi mammiferi: litigano, fanno pace e, persino, si intromettono nelle ‘discussioni’ altrui come dei perfetti pacieri. Lo studio, condotto su 104 maiali si è svolto nell’allevamento etico Parva Domus di Cavagnolo, in provincia di Torino. Da poco pubblicato sulla rivista Animal Cognition del gruppo Nature, rivela le complesse attività sociali che s’instaurano all’interno dei gruppi di maiali. Mammiferi in grado di risolvere le diatribe e di intervenire per regolare la componente socio-emotiva.

maiali litigano

Per ottenere i risultati i ricercatori hanno classificato l’interno branco per individuare i legami di parentela. Le relazioni tra i maiali sono state osservate per un arco di sei mesi, nei quali si sono individuati sia comportamenti aggressivi che atteggiamenti di riconciliazione dopo il litigio. Quindi dalle testate ai morsi, si passava al saluto con il naso e allo strofinamento della testa. Lo studio ha rivelato che ‘il primo passo’ avviene in maniera indistinta, talvolta da parte dell’aggressore, altre volte da parte della vittima.

mailini baci

Inoltre, sembra che la rappacificazione avvenga più costantemente tra animali meno imparentati. Un altro elemento curioso rilevato è stato l’intervento da parte di terzi. Infatti, uno dei maiali che assiste al litigio si schiera, in genere, da parte della vittima e cerca di ridurre lo scontro. Come hanno tenuto a sottolineare gli etologi, ogni strategia di pace è utile a mantenere l’equilibrio all’interno di un gruppo. Ma questo, fino ad oggi, non era conosciuto. Come riporta anche La Zampa, i ricercatori spiegano: “Se un maiale astante s’intromette nel momento di scontro, il numero di attacchi di comportamento aggressivo diretti alla vittima viene significativamente ridotto“. In conclusione, dunque, potremmo affermare che i maiali sono, particolarmente, simili agli uomini.

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.