Convivenza gatto e pesce rosso? Ecco come renderla possibile

Gli animali domestici, anche di specie diverse, possono vivere sotto lo stesso tetto con le giuste accortezze

A tanti amanti di animali potrebbe sorgere il dubbio di chiedersi se la convivenza tra pesce e rosso e gatto possa essere possibile. Per poter dare una risposta affermativa a questa domanda è importante tenere presente alcune accortezze di base.

Convivenza gatto e pesce rosso? Ecco come renderla possibile

Cani e gatti, ma anche pesce rosso e micio possono vivere sotto lo stesso tetto. Sembra una convivenza difficile da organizzare, ma in realtà, seguendo alcuni pratici consigli, è possibile. Infatti, i felini sono per natura predatori e i pesci sono prede naturali di questi animali, tuttavia possono vivere insieme.

gatto pesce rosso convivenza

Ovviamente serve un lavoro preciso da parte dei proprietari che, prima di tutto, dovranno mettere in pratica delle accortezze per proteggere il pesce e per fare in modo che il gatto non lo renda la sua preda. Infatti, la fame e l’istinto della caccia appartengono a due parti distinte del cervello, non basterà più cibo per dissuaderlo dall’attaccare l’acquario.

Pesce rosso e gatto sotto lo stesso tetto

Il primo passaggio per proteggere il pesce rosso è, dunque, una vasca adatta che sia ‘a prova di gatto’. Se non bastasse, infatti, il fatto che la classica boccia sia uno spazio troppo ristretto per far vivere un animale, tutelarlo dall’essere predato è un’ulteriore motivazione per demonizzare quelle piccolissime ampolle. In presenza di un micio in casa, però, non basta solo una vasca più grande e più profonda. La ‘fantomatica’ (e neanche troppo vera) paura dei gatti dell’acqua non sarà sufficiente ad impedirgli di mettere la sua zampetta nell’acquario. Quindi è fondamentale optare per le vasche con coperchio rigido in modo da proteggere il pesce rosso e il gatto. Inoltre, è bene ricordare che i felini sono anche animali molto forti e in grado di saltare in maniera impeccabile, quindi evitare di posizionare gli acquari in scaffali poco ancorati che potrebbero spingere il micio a farlo cadere per terra.

pesce ampolla

Non optare mai per chiusure fai-da-te, ma scegliere sempre vasche appositamente chiuse. Esistono delle forme di dissuasori sui quali, però, sarebbe meglio non fare troppo affidamento. Nastro bi-adesivo e fogli di alluminio non sono graditi ai gatti ma, a lungo andare, potrebbero comunque trovare il modo di eludere questi ostacoli. Anche gli spray ai feromoni o acquari virtuali potrebbero distogliere il gatto dal voler catturare il pesce rosso, ma le vasche ad hoc sono sicuramente il metodo più efficace. L’ultimo consiglio, sopratutto quando si è fuori casa, potrebbe essere quello di stimolare il felino mentalmente, attraverso app specifiche e video di intrattenimento. Questi si basano sul presupposto che se il gatto è distratto da qualcosa che lo interessa non penserà a mettersi nei guai. In ogni caso, per una giusta convivenza tra micio e pesce rosso è sicuramente più opportuno scegliere acquari chiusi che si possano fissare ad un mobile e che non si destabilizzino in caso di un agguato felino.

gatto agguato

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.