Elezioni: andare a votare con il cane? Oipa risponde a questa domanda

Il seggio elettorale è predisposto per accogliere i quattro zampe? L’associazione animalista risponde a questo e ad altri dubbi

Il 25 settembre in tutta Italia si vota per le elezioni politiche. Tanti proprietari di cani si chiedono se anche i loro quattro zampe possono accedere al seggio. A questa domanda cerca di rispondere l’Organizzazione Internazionale Protezione Animali che fornisce anche dei consigli utili in merito alla possibile conduzione degli animali in sede elettorale.

Elezioni: andare a votare con il cane? Oipa risponde a questa domanda
@Oipa

In vista delle imminenti elezioni politiche del 25 settembre, per tanti proprietari di cani avanza l’ipotesi se poter portare o meno i propri pets in sede elettorale. A rispondere a questa domanda ci pensa Oipa che fornisce anche dei consigli utili in merito alla potenziale conduzione del quattro zampe al seggio.

Elezioni cani seggio
@Oipa

Non esistono leggi che vietano la presenza degli animali presso un seggio elettorale, come si apprende anche dal sito ufficiale del Ministero dell’Interno. Tuttavia, è bene chiarire che è a discrezione del presidente del seggio stabilire se e in che modalità un cane può accedere alla sede. E, a tal proposito, esistono dei motivi particolari che possono vietare l’ingresso dei quattro zampe.

Cani al seggio durante le elezioni

Come scrivono da Oipa: “Teniamo presente che possono sussistere motivi particolari, si spera veritieri, per i quali il presidente di seggio può vietare l’accesso a Fido“; questo quanto spiegato dalla responsabile dello Sportello legale dell’Oipa, l’avvocato Claudia Taccani. Tra i motivi possono rientrare, per esempio, persone fobiche all’interno del seggio o la presenza di soggetti che potrebbero soffrire di reazioni allergiche. “In casi come questi –  chiarisce la Taccani – è necessario bilanciare gli interessi e garantire il diritto al voto, sempre rispettando l’animale la cui tutela, ricordiamolo, è entrata quest’anno in Costituzione“. Tuttavia, come tengono a precisare dall’Organizzazione Internazionale Protezione Animali, i suddetti divieti non si applicano se si tratta di cani-guida per persone non vedenti.

cani elezioni

Nel momento in cui l’accesso del cane sia consentito durante le elezioni, è opportuno sapere come condurre i cani al seggio. Innanzitutto i quattro zampe devono essere tenuti al guinzaglio. È necessario portare la museruola da fare indossare, come prevede la legge, solo se richiesto per accedere al seggio. “È utile informarsi all’entrata dell’edificio che ospita le urne. Solitamente le stesse forze dell’ordine presenti possono fornirci istruzioni e, in caso di dubbio, spieghiamo cordialmente che già esiste un’indicazione positiva da parte del Ministero dell’Interno“, prosegue l’avvocato Claudia Taccani. “In caso di accesso negato, mai lasciare il nostro cane incustodito fuori dalla scuola“; come spiega ancora la Taccani l’animale potrebbe spaventarsi o stressarsi. “Ricordiamo infine che potremmo essere responsabili in caso di danni causati dal nostro cane anche se in quel momento non è con noi. E soprattutto teniamo sempre presente che il pericolo di furto di animali incustoditi è sempre incombente“.

cane guinzaglio

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.