Boom di assicurazioni per cane e gatto: come funziona

La polizza ai nostri animali domestici è un fenomeno in continua espansione e sono sempre di più i padroni che decidono di aprire un’assicurazione per loro

Negli ultimi anni c’è stato un enorme incremento dell’adesione a polizze assicurative per cane e gatto. Sempre più padroni, infatti, deciso di assicurare i loro amici a quattro zampe perché ormai sono diventati veri e propri della famiglia. Ma aprire una polizza per il nostro cane o gatto è anche vantaggiosa in termini economici, visto i prezzi che circolano in rete e non solo. 

Pixabay

Sempre più compagnie assicurative aprono le porte delle loro polizze anche ai nostri amici a quattro zampe. Cane o gatto sono i più gettonati, ovviamente, tra i beneficiari queste assicurazioni, in quanto spesso si tende ad ampliare il nucleo familiare con l’arrivo di questi esemplari. E così di decide di assicurarli. Le polizze per cane e gatto, infatti, oltre ad essere economicamente vantaggiose riescono a offrire un’ampia gamma di servizi.

Pixabay

Dal consulto veterinario anche a distanza mentre si è all’estero, fino all’approvvigionamento di cibo per i nostri amici a quattro zampe. Ogni assicurazione è ovviamente personalizzabile e si possono decidere di includere diversi servizi offerti dalla società assicurativa. Ma come funziona? Scopriamo insieme qualche piccolo consiglio per attivare una polizza per il nostro cane o gatto.

Assicurazione cane e gatto: crescono le voci di extra-copertura

L’assicurazione per cane e gatto esiste già da un po’ di tempo, ma negli ultimi anni le voci di extra-copertura legate soprattutto a momenti conviviali sono enormemente incrementate. Diventando sempre più popolari, le polizze ai nostri animali domestici sono oggetto di estensione anche per quelle società che prima si occupava solo di assicurazioni per auto e case. Sempre più persone, infatti, vogliono assicurare il proprio cane o gatto, diventati ormai parte integrante della famiglia. Non solo spese veterinarie, tra le estensioni più gettonate c’è anche un incremento del supporto quando si è in vacanza o quando si è in macchina. Ovviamente per accedere ai benefici della polizza il cane o gatto in questione deve essere regolarmente iscritto all’anagrafe, vaccinato, dotato di microchip e di libretto sanitario. Al di fuori di queste condizioni, nessun animale può beneficiare della polizza assicurativa.

Pixabay

Quanto costa e quali limitazioni ci sono

Attivare una polizza per cane o gatto è molto semplice e non richiede ingenti somme di denaro. Alcune compagnia per una formula base richiedono solo 15 euro al mese, ma ovviamente il costo della polizza dipende dalle voci di extra-copertura intendiamo attivare. C’è addirittura la possibilità di scegliere un’assistenza di un nutrizionista in caso di problemi alimentari e anche di un dog sitter che si prenda cura del nostro cane o gatto quando noi non ci siamo. Ma esiste anche una polizza che tutela il nostro amico a quattro zampe quando siamo in auto da eventuali infortuni. La più gettonata è quella della responsabilità civile, che è venduta al costo di 75 euro circa.

Pixabay

Ovviamente, ci sono però delle limitazioni. La prima è dettata dall’età del cane o gatto che sia. Alcune società assicurative, infatti, non accettano animali che abbiano più di 10 anni e lo stesso per alcune razze. Per alcuni esemplari definitivi per studi scientifici più aggressivi di altri, infatti, le assicurazioni potrebbero richiedere una franchigia extra rispetto a quanto concordato, oppure rifiutarsi di assicurazione il cane o il gatto. Ma in linea di massima le polizze assicurative sono sempre in continua crescita e chissà se con il tempo anche la lista delle coperture disponibili venga ampliata a nuovi servizi.