La storia di Fred, il Labrador che ha adottato gli anatroccoli orfani

Una vicenda che scalda il cuore e che dimostra come l’affetto possa superare ogni confine, anche quello imposto dalla specie

Fred è un cane buono e pare ami donare il suo affetto a chi si sente solo. La sua storia arriva dal Regno Unito e questo Labrador si è reso protagonista di una vicenda che ha attirato l’attenzione di tutto il mondo del web e non solo. Fred ha adottato una nidiata di anatroccoli rimasti orfani.

Dal Regno Unito arriva una storia che scalda il cuore; il protagonista della tanto curiosa quanto amabile vicenda è Fred un Labrador che ha deciso di adottare e prendersi cura di un’intera nidiata di anatroccoli orfani. Una dimostrazione di come gli istinti materno e paterno, alla fine, non conoscono confini di razza o specie.

La lupa che ha allattato Romolo e Remo, Tarzan cresciuto dalle scimmie e altri esempi che provengono dalla leggenda, storia o fantasia ci hanno mostrato che l’amore di una mamma o un papà può, davvero, non avere confini. Ma in questo caso, non si tratta di invenzione scenica; Fred è reale e i suoi piccoli anatroccoli anche.

Il Labrador e i suoi anatroccoli

La bellissima storia di Fred arriva dal castello di Mountfitchet nel Regno Unito; lì il Labrador ha preso sotto la sua paterna protezione un gruppo di 15 anatroccoli orfani dopo che la loro madre era scomparsa durante la notte. E quasi come se stessimo nel bel mezzo di una fiaba, è affascinante venire a sapere che non si tratta della prima volta in cui l’affettuosissimo cagnone ha deciso di adottare una nidiata di pulcini. Il primo evento risale al 2018 e allora gli anatroccoli rimasti senza mamma erano nove. Quattro anni dopo, Fred è papà bis, ancora di un gruppetto di piccoli pulcini che hanno perso la mamma. Una storia ricca d’amore che dimostra come gli animali riescano a superare i confini di razza e specie, più spesso di quanto si possa immaginare.

Sono spettacolari le immagini diffuse proprio in queste ore sulla pagina ufficiale del castello dove si possono ammirare gli anatroccoli accovacciati tra le zampe del Labrador e sulla sua schiena. Come scrive anche il proprietario del cane e direttore del Castello di Mountfitchet Jeremy Goldsmith sui social, il fatto non lo ha sorpreso particolarmente. La bontà e la capacità di Fred di vivere insieme agli altri animali è già abbastanza nota. “In 15 anni Fred ha trascorso molto tempo al castello con gli animali ed è diventata una seconda natura per lui vivere tra i vari animali salvati“.


Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.