“Iagolandia” il primo parco giochi per cani in Italia compie un anno

Nato durante la Pandemia la struttura a tema festeggia il suo primo anniversario con un bilancio molto positivo

Nato durante il pieno della Pandemia da Covid-19 il parco a giochi a tema Iagolandia festeggia il suo primo anno di attività. Si tratta della prima struttura di questo tipo presente in Italia e nasce da un’idea di Martina Colombo e Grazia Maldini.

“Iagolandia” il primo parco giochi per cani in Italia compie un anno

Iagolandia, il parco giochi pensato per il divertimento e lo svago dei cani, nasce in Lombardia. L’idea che sta alla base di questo progetto è consentire a tanti proprietari di quattro zampe di vivere momenti di relax e interazione con i propri pets.

Iagolandia Parco Giochi cani

Si tratta della prima struttura in Italia di questo tipo e compie, oggi, il suo primo anniversario. Nato durante la Pandemia di Covid-19 ad idearlo sono state Martina Comollo, responsabile organizzativa del parco, e Grazia Maldini, educatrice cinofila dal 2014.

Il ‘cuore’ Iagolandia

Il progetto di Iagolandia ha preso vita in un momento di emergenza causata proprio dalla diffusione del Covid-19. L’intento di base era quello di restituire alle famiglie con un cucciolo e a tutti coloro che possiedono un cane la possibilità di divertirsi e socializzare in totale sicurezza. Oggi, la struttura festeggia con successo il suo primo anno di attività. La fondatrice Martina Comollo, come si legge in una nota ufficiale, ha dichiarato: “Iagolandia è stato ideato per far divertire in sicurezza il nostro Iago, un incrocio maremmano-pastore tedesco, un cane davvero pieno di energie”.

Prosegue ancora la fondatrice del parco giochi a tema: “Questo primo anno ci ha fatto capire quanto un luogo in cui semplicemente giocare e divertirsi con il proprio cane sia una necessità condivisa da molti. Abbiamo aperto Iagolandia dopo i primi lockdown e le persone con un cane avevano la necessità di ritornare alla normalità, ma sentivano ancora forte il bisogno di trovare un posto sicuro in cui poter trascorrere il tempo. Siamo contente che Iagolandia, in questa fase così delicata per ognuno di noi, abbia portato momenti di spensieratezza, serenità e divertimento a molte persone e a molti cani“.

Iagolandia

Attività e numeri

Dall’inizio ad oggi i numeri dei frequentanti del parco sono aumentati di mese in mese. Il parco è suddiviso in 4 aree tematiche per 3.000 metri quadri; ad oggi sono più di 700 i cani che si sono divertiti all’interno di Iagolandia, di questi, 100 sono frequentatori abituali. Nell’ultimo anno il parco ha organizzato 14 eventi a tema: Halloween, Natale, Carnevale, aperitivi con delitto e giochi ad acqua.

Come spiega l’altra fondatrice della struttura, Grazia Maldini: “La pandemia ha creato un isolamento e una mancanza di opportunità di socializzazione anche tra cani. Il nostro parco giochi a tema ha permesso a tutti questi cani di tornare a socializzare in un contesto protetto e sicuro; grazie al programma ‘Trova un amico al parco giochi’ e alla presenza costante di almeno un professionista cinofilo nelle aree dedicate. La nostra più grande gioia è vedere cani e proprietari felici mentre passano del tempo insieme“.

Iagolandia fondatrici
Le fondatrici di Iagolandia

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.