Cane in vacanza: è meglio portarlo o lasciarlo a casa?

Tempo di vacanze, cosa fare con il nostro cane? Ecco qualche consiglio per guidarci alla scelta giusta nella risposta a questa domanda

L’estate è arrivata e con lei anche la voglia di partire e concedersi una tanto attesa vacanza. Eppure, il dilemma che spesso affligge è se portare il nostro amico a quattro zampe con noi oppure lasciarlo a casa. Mare e montagna che sia la compagnia del nostro cane sicuramente renderebbe tutto più divertente. Ma cosa è più giusto fare?

Pixabay

Prendere un cane è una grande responsabilità e spesso condividiamo con lui “gioie e dolori”, portandolo con noi verso ogni passo che facciamo. Anche durante le vacanze in molti, infatti, vorrebbero portare con sé i propri animali domestici. Il dilemma di moltissimi persone è proprio: meglio portarlo in vacanza o lasciarlo a casa?

Pixabay

Proveremo a rispondere a questa domanda attraverso una serie di accorgimenti che bisogna avere in ogni caso ricada la nostra scelta. Dalla decisione della meta da preferire con il nostro amico a quattro zampe, fino alla cura del nostro cane durante l’intera vacanza. Ecco qualche consiglio per prendere la giusta decisione.

Portare il cane in vacanza: cosa dobbiamo sapere

Sono in molti negli ultimi anni che hanno deciso di portare con sé i loro amici a quattro zampe. Mare o montagna che sia, infatti, il nostro cane è sempre benvenuto, ma bisogna anche mantenere qualche accorgimento. Sicuramente forse la montagna è un posto più fresco per la sua temperatura, soprattutto d’estate, ma possiamo anche optare per una vacanza marittima. La cosa da tenere sempre in mente è quella di avere a portata di mano acqua fresca per il nostro cane e un posto all’ombra, di cui può usufruirne in caso di troppo caldo. È importante però che il cane non subisca troppo stress, anche se un viaggio potrebbe essere rischioso. Per questo, al suo arrivo tendete a farlo riposare e soprattutto ambientare a quella che sarà la sua nuova ‘casa’ per i giorni di vacanza.  Ma soprattutto assicuratevi in fase di prenotazione di scegliere una struttura pet-friendly.

Pixabay

Lasciare il cane a casa

Se la maggior parte negli ultimi anni ha sempre preferito portare il proprio cane con sé durante le vacanze, visto l’aumento delle strutture pet-friendly, c’è ancora chi preferisce lasciarlo a casa per non procurarle troppo stress. È anche vero, infatti, che non tutte le vacanze sono adatte al nostro cane, quindi prima di prendere la decisione di portarlo con sé bisognerà anche capire che tipo di vacanza abbiamo in mente. Se dobbiamo lasciare il nostro amico a quattro zampe da solo a casa bisognerà anche qui prendere qualche accorgimento.

Pixabay

Innanzitutto, se si tratta di più di qualche giorno bisognerà trovare qualcuno che pensi al ricambio di cibo e acqua. Se è una persona che l’animale già conosce sarebbe ancora meglio, per non trovarsi spaesato. Per evitare inoltre che il cane senta la nostra mancanza è meglio lasciargli un nostro indumento, dal quale può sentire il nostro odore e sentirsi ‘a casa’. Inoltre, non dimenticate di lasciargli a disposizione anche tutti i suoi giochi, che lo aiuteranno a tenerlo impegnato. Un ottima alternativa è scegliere anche una buona pensione per cani, così che il nostro amico a quattro zampe possa godere di tutti i comfort necessari. Insomma, la scelta di portare o meno il nostro cane in vacanza resta solo a noi, basta prendere i giusti accorgimenti.