Royal Ascot: storia di una passione tutta royal per i cavalli

La seguitissima gara di cavalli ha alle spalle una storia legata con la Famiglia Reale

Al momento è in corso l’edizione 2022 del Royal Ascot, l’attesissimo evento equestre adorato dalla Famiglia Reale inglese. La regina Elisabetta è la prima fan di questa manifestazione nata proprio per esaltare le doti dei cavalli. Ma come è nato tutto quanto? Ecco la storia dell’evento royal da seguire assolutamente.

Ansa

La storia del Royal Ascot conta quasi 300 anni di corse di cavalli, che affonda le proprie radici nel lontano 1711. A dare il via a questo evento equestre che ogni anni raccoglie migliaia e migliaia di spettatori è stata proprio una regina.

Ansa

La regina Anna ai tempi mise in moto l’idea concreta di perseguire il suo amore per le corse di cavalli creando un luogo idoneo a questa attività. L’ippodromo di Ascot oggi è un famoso ippodromo inglese, situato nel Berkshire, e utilizzato far competere tra loro cavalli purosangue. Ma ai tempi in cui visse questa regina era solamente un parco.

La storia royal delle gare di cavalli ad Ascot

Oggi si parla di uno dei principali ippodromi in Gran Bretagna che ospita nove delle 32 gare annuali del Gruppo 1 del Regno Unito. Ascot è strettamente associato alla Famiglia Reale inglese anche per la sua vicinanza al castello di Windsor.

Ansa

Ma proprio una sovrana diede inizio a tutto acquistando il terreno per sole 558 sterline e ordinando che venisse allestito per le corse. L’11 agosto del 1711 l’ippodromo reale ha ospitato la sua prima gara, intitolata Her Majesty’s Plate. Tuttavia, dopo la morte della regina Anna, il Royal Ascot fu interrotto poiché re Giorgio I disprezzava tutti gli sport. Le corse tornarono solamente nel 1720 e presto divenne una delle sedi di corse più famose della Gran Bretagna.

Ansa

Un altro sovrano inglese, re Giorgio IV diede inizio ad una nuova tradizione: la prima sfilata della Famiglia Reale in carrozza sulla pista. Era il 1825 e da allora la tradizione è continuata fino ai nostri giorno. Ogni anno al Royal Ascot partecipano la regina Elisabetta e vari membri della Famiglia Reale Britannica, che arrivano ogni giorno in carrozze trainate da cavalli. La processione reale si svolge all’inizio di ogni giorno della gara. Anno dopo anno, l’evento è diventato sempre più un’occasione per assistere dal vivo a gare con cavalli e fantini d’eccezione. Ma Ascot è una manifestazione famosa anche per i suoi abiti esclusivi e, soprattutto, per i cappelli e i copricapi originali. Ogni anno, infatti, i vari partecipanti danno il via ad una vera a propria gara al cappello più stravagante.