La Regina Elisabetta, abile cavallerizza dall’età di 4 anni

La passione della Sovrana d’Inghilterra per i cavalli è nata sin da bambina

La Regina Elisabetta II, che in questo anno 2022 si appresta a festeggiare il suo Giubileo di Diamante, ha una grande passione per i cavalli. Si tratta di un amore, quello per il mondo equestre, che la Sovrana d’Inghilterra coltiva sin da bambina; il primo cavallo di Elisabetta era, infatti, un Pony Shetland di nome Peggy che il padre, Re Giorgio VI, le regalò quando aveva quattro anni. Da quel momento, Sua Maestà non ha mai smesso di praticare equitazione, fino a diventare un’abile cavallerizza, ancora oggi a quasi 96 anni.

La Regina Elisabetta, abile cavallerizza dall’età di 4 anni

La Regina Elisabetta, infatti, ha un amore grande per i purosangue da corsa; e tal proposito, possiede da oltre trent’anni una fiorente scuderia. Ma la passione per i cavalli si declina in molti aspetti della vita della Sovrana, che ama fare lunghe passeggiate e concedersi la ‘libertà’ dagli impegni di Corte; proprio a cavallo dei suoi adorati equini con l’immancabile foulard che sostituisce i cappellini delle occasioni ufficiali, stivali e impermeabile verde. Inoltre, tra i quotidiani che non mancano sul tavolo di Sua Maestà ogni mattina, il Racing Post, il giornale dedicato proprio ai patiti per il mondo dei cavalli.

statua Regina Elisabetta cavalli

La Regina Elisabetta una vita a cavallo

È stato un vero dispiacere per Sua Maestà dover rinunciare alle passeggiate a cavallo, dopo il malore che l’aveva colpita lo scorso settembre 2021 e che l’aveva costretta a non presenziare, persino, ad alcuni impegni pubblici. Le passeggiate nella tenuta del castello scozzese di Balmoral sono un vero ‘must’ per la Regina Elisabetta, che ha promesso di tornare presto dai suoi adorati animali; “Un appuntamento tradizionale, per tutta la sua vita” ha dichiarato una fonte di corte al Sun.

Ed a suggellare il rapporto speciale della Sovrana d’Inghilterra con i cavalli anche l’ingresso nella Hall of Fame delle corse; riconoscimento conferitole per il suo “impegno di una vita” per lo sport. Come, infatti, avrebbe rivelato il manager per le corse, La Regina Elisabetta ha ottenuto tale onorificenza, oltre che per il leggendario amore per i cavalli e le corse, anche per il suo impegno in quanto proprietaria e allevatrice di successo. Sua Maestà, dopo aver ottenuto l’Hall of Fame è diventata la prima persona membro della QIPCO British Champions Series Hall of Fame all’interno della categoria Special Contributor; questo dopo essere stata scelta da una giuria indipendente di esperti del settore. Tutto questo a confermare la dedizione e la cura che la Regina Elisabetta ha sempre coltivato, praticamente da tutta la vita, per gli amatissimi cavalli.

LEGGI ANCHE: Pamela Anderson per PETA: nuova campagna in occasione di San Valentino

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.