Gallina prova ad entrare al Pentagono, ‘arrestata’ e soprannominata come una spia [FOTO]

Una storia insolita divenuta in brevissimo tempo virale sul web, il pennuto è diventato una star a sua insaputa

Un fatto insolito, diventato presto virale sul web, si è verificato proprio nelle ore scorse; una gallina ha tentato di entrare al Pentagono. Sperava forse di eludere la sicurezza o magari si è semplicemente smarrita; ma, sta di fatto, che il pennuto è stato colto in ‘flagranza di reato’ proprio mentre stava per oltrepassare i limiti di uno degli edifici più blindati al mondo. La sua foto ha subito attirato l’attenzione del web e la sicurezza si è trovata spiazzata trovandosi difronte all’insolito intruso.

La notizia che ha incuriosito tutti

Secondo le informazioni diffuse dal sito Military Times, che per primo ha fornito i dettagli sull’assurdo accadimento, non è ancora chiaro come abbia fatto la gallina ad arrivare fino ai piedi del Pentagono. Dopo essere stata scoperta, la pennuta adesso si trova in custodia presso l’associazione Animal Welfare League che se ne sta prendendo cura; inoltre, dalla propria pagina Facebook, nella quale l’associazione ha postato una foto della gallina, i volontari chiedono agli utenti di suggerire un nome per il ‘curioso’ volatile.

Tra i nomi più quotati, secondo quanto riporta anche Ansa, ci sarebbero Henny Penny (una simpatica versione dei due vezzeggiativi ‘hen‘, gallina, e Pentagon) ed Ethel Rosenberg; il secondo nome, che ha riscosso molto successo tra gli internauti, appartenne alla donna che fu arrestata e condannata a morte con il marito Julius negli Anni ’50 con l’accusa di essere spie dell’Unione Sovietica. “Si è persa per strada? O è una spia specializzata in segreti militari? Per ora tiene il becco chiuso“; commenta ironico Military Times.

Una gallina a spasso anche a Roma

In questi giorni le galline sembrano volersi rendere protagoniste di fatti insoliti; infatti, è solo di qualche settimana fa la notizia che annunciava la presenza di un pennuto a pochi metri dalla Piramide Cestie, a Roma in zona Ostiense. E se è vero che la Capitale è ormai avvezza alla presenza di animali selvatici per le vie del centro, una gallina pare non si fosse ancora vista.

Immortalata da alcuni passanti la gallina sembrava tutt’altro che a disagio tra le strade della Capitale; né le persone, né i mezzi di trasporto che passavano da quella zona sembravano infastidire l’animale. Anzi, come ironizza Leggo: “si atteggiava a regina incontrastata dello spartitraffico e sovrastava, come fossero un trono, le radici di un grosso albero. Vista la posizione in zona Piramide e il portamento, probabilmente la povera gallina è in crisi d’identità e si è creduta una faraona“.

LEGGI ANCHE: ‘La Via delle Api’: la mostra al Museo Civico di Zoologia

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.