Milano ‘circondata’ dagli animali selvatici? Oltre 250 salvati in un anno

Volpi, cervi, poiane e tante altre le creature che si sono susseguite (e continuano a susseguirsi) nel capoluogo lombardo

Sono moltissime le specie di animali selvatici che si trovano attorno a Milano; nonostante si parli di una delle zone più industrializzate d’Italia. Dai cervi alle volpi, dalle poiane ai tassi, sembrano essere davvero svariate le creature che popolano il verde che circonda il capoluogo lombardo e tutta la provincia. Secondo quanto riporta Leggo Animali, da un’intervista ad Edoardo Caccia, un agente scelto del Niv, il Nucleo Ittico Venatorio della Città Metropolitana di Milano, gli animali salvati nel 2021 sarebbero ben 250.

Milano ‘circondata’ dagli animali selvatici? Oltre 250 salvati in un anno

Il Niv è un’attività che si prende cura degli animali selvatici e che a Milano e provincia ha attuato nell’anno appena trascorso per 1500 interventi. Una vera e propria missione che anima lo spirito di volontari e otto agenti e che si trova a disposizione dei 133 Comuni dell’area metropolitana. Come rivela Edoardo Caccia a Leggo Animali, gli interventi di salvataggio sono stati molti; tanti per fortuna con un lieto fine da raccontare, come per esempio, il caso del capriolo rimasto incastrato tra le sbarre di un cancello. Diversi gli animali selvatici protagonisti dei salvataggi, poiane ferite alle quali è stata ridata la libertà di volare o cervi impauriti riportati a ‘casa’.

Poiana

Tutelare gli animali selvatici

Come rivela ancora l’agente del Niv, molto spesso, gli animali selvatici rischiano la vita anche per colpa degli uomini; scrive Leggo Animali: “Abbiamo salvato un picchio con una zampa incastrata in un filo di tessuto jeans, a sua volta arrotolato a un ramo, che continuava a sbattere per terra. Per liberarlo, ci abbiamo impiegato un giorno e mezzo. Stessa cosa è successa con un airone. Il suo becco si era incastrato in uno straccio e non riusciva più a mangiare né bere“.

Sono diverse, poi, le creature che arrivano vicinissime alla città. I casi dei cinghiali a spasso per il centro abitato sono noti ormai in diverse parti della Penisola e non solo; ma anche alcune specie di uccelli che, in genere vivono nei boschi, si sono spinti fino a Milano. Purtroppo, però dal Niv tengono a precisare che non tutte le storie si concludono con un lieto fine; talvolta può capitare che gli interventi di salvataggio non riescano a salvare la vita degli animali. Anche alla luce di questo, il Nucleo Ittico Venatorio chiede la collaborazione di tutti i cittadini a segnalare sempre la presenza di creature in difficoltà.

volpe

LEGGI ANCHE: Uruguay: il caldo uccide 400.000 galline in tre giorni

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.