India, morta Supermamma: la tigre che ha dato alla luce 29 cuccioli

Una sorta di ‘lutto nazionale’ ha invaso tutto il paese, dopo la scomparsa dell’esemplare famoso e amato

Era tra gli esemplari più famosi in India; conosciuta come Supermamma, durante i suoi 16 anni di vita, aveva partorito 29 cuccioli di tigre. A dare il triste annuncio, che ha sconvolto tutto il paese generando una sorta di vero e proprio ‘lutto-nazionale‘, è Jazeera online; la morte del felino, come spiega anche il quotidiano locale, ha causato un clima di tristezza e sconforto tra gli indiani.

India, morta Supermamma: la tigre che ha dato alla luce 29 cuccioli

La tigre Supermamma

Il suo soprannome se l’era meritato per il contributo importante che ha dato nel corso della sua vita al ripopolamento della sua specie; la tigre, conosciuta come Supermamma, viveva nella Riserva della Tigre di Pench nell’India centrale. È venuta a mancare lo scorso sabato 15 gennaio e la sua scomparsa ha rattristato anche gli addetti del parco che se ne sono presi cura per tutti questi anni; ma pare che il felino abbia lasciato la terra sereno, giunta ormai per lei la vecchiaia.

Come riferisce il direttore del parco, Ashok Kumar Mishra, secondo quanto riporta anche Ansa: “È raro che una tigre dia alla luce 29 cuccioli, di cui cinque in una volta sola, e ne allevi con successo 25; questo forse le è valso il titolo di Supermamma tra gli amanti della fauna selvatica“. Un esemplare raro, dunque, soprattutto per l’opera che è riuscita a compiere, permettendo alla sua specie, spesso minacciata alla sopravvivenza, di vivere anche attraverso i suoi figli. Il contributo di Supermamma non passa inosservato e tutti non esitano a confermare che la tigre ‘vivrà’ ancora nei suoi numerosi figli.

cuccioli tigre

L’importanza della conservazione

Come, infatti, ha dichiarato proprio a tal proposito su Twitter il Primo Ministro del Madhya Pradesh, Singh Chouhan: “Omaggio alla tigre Supermamma. Nelle foreste del Madhya Pradesh risuonerà sempre il ruggito dei cuccioli della Queen of Pench Tiger Reserve“; il Ministro non ha esitato a definire la tigre una “regina” onorando di particolare valore l’esemplare scomparso. Supermamma ha avuto un ruolo importante nella conservazione della specie; l’India ospita circa il 75% della popolazione mondiale di tigri; un censimento del 2018 riferiva che nel paese si trovassero ben 2.967 grandi felini.

Ora si spera che l’opera compiuta dalla “regina” scomparsa possa essere portata avanti da chi la seguirà, permettendo a questi affascinanti esemplari di sopravvivere. Le tigri, infatti, come molti esemplari selvatici sono minacciati da diversi pericoli, per la maggior parte derivati dall’uomo come bracconaggio o riduzione degli habitat naturali dei felini; per questo, sperare che gli sforzi di conservazione, come quelli della Riserva della Tigre di Pench, continuino con lo stesso ritmo è fondamentale.

LEGGI ANCHE: Uruguay: il caldo uccide 400.000 galline in tre giorni

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.