Il Pet Training, un programma d’allenamento per i nostri amici a 4 zampe

Freskissimo, in collaborazione con Dunia Rahwan, offre dei consigli utili per la ‘remise in forme’ dei pets

Freskissimo, il brand che ha inaugurato in Italia la ‘terza gamma’ di cibo per cani e gatti, propone Pet Training; un programma di allenamento pensato per i quattro zampe. Si tratta di un progetto nato in collaborazione con Dunia Rahwan, esperta educatrice cinofila, che ha a cuore la salute degli animali. Cinque attività, proposte sotto forma di ‘video-pillole‘ che saranno visibili sui canali social del brand.

Allenamenti pensati per i quattro zampe e i loro proprietari; un metodo originale, combinato ad una sana alimentazione che consentirà ai quattro zampe di recuperare la forma ‘persa’. Pet Training pensa agli animali che possono soffrire di obesità; problema che li colpisce soprattutto quando le loro esigenze nutrizionali non vengono rispettate. Abbinare, dunque, una giusta alimentazione ad esercizi fisici, pensati appositamente per i pets, aiuterà loro ad avere una forma impeccabile e a mantenerli in salute.

La remise in forme di pets e proprietari

Corse, saltelli, prove di abilità o olfattive, percorsi a ostacoli; i nostri cani possono essere coinvolti in una straordinaria varietà di training, che consentono loro di mantenere una perfetta forma e a noi di bruciare i grassi accumulati, soprattutto dopo i bagordi delle festività natalizie” consiglia Dunia Rahwan. L’attività fisica con i nostri amici animali farà bene non solo al corpo, ma anche all’intesa con il pet. Ovviamente come suggerisce la nota che lancia l’originale programma di Pet Training, prima di iniziare qualsiasi attività fisica è comunque indispensabile accertarsi che il quattro zampe non soffra di alcun problema di salute.

In secondo luogo abbinare una corretta alimentazione è un passaggio fondamentale; le esigenze nutrizionali dei pets, infatti, possono variare a seconda dell’età, della taglia, della razza e del tipo di attività fisica svolta. “Meglio – suggeriscono da Freskissimo – privilegiare alimenti studiati appositamente per le loro esigenze, come i prodotti freschi, che sono in grado di garantire il corretto apporto calorico grazie a formulazioni specifiche pensate per il fabbisogno nutrizionale dei pet e non vanno integrati con altri alimenti, perché una razione giornaliera contiene tutti gli elementi nutritivi necessari“.

I 5 step del Pet Training

Il programma d’allenamento Pet Training proposto da Dunia Rahwan si divide in cinque step; corse in libertà, acchiappa palline, tira e molla, mobility dog e palestra con il corpo.

Il primo step è dicato alla corsa; “basta andare al parco, sganciare il guinzaglio ed è subito fitness!” Per ogni cane correre in libertà è un’ottima maniera per ‘sfogarsi’ e mantenersi in forma; tuttavia, se questo è vero per i cani più giovani, i più anziani preferiscono più trotterellare, basta che venga fatto all’aria aperta. Comunque, prima di sganciare il guinzaglio al proprio quattro zampe, occorrerà sempre accertarsi che l’animale torni al richiamo e che sia ben integrato tra persone e suoi simili.

Il secondo step è dedicato al lancio con la pallina; si tratta di una delle attività più amate dai cani. Alcuni cani si ‘affezionano’ talmente tanto alla pallina che per farli allenare sarà il caso di munirsi di due palline identiche; così facendo “quando il cane ci passerà davanti facendo mostra del suo tesoro in bocca, potremo tirar fuori l’altra pallina: per la sorpresa, spalancherà la bocca e a quel punto, lascerà cadere il malloppo”.

Il ‘tira e molla‘ si può definire la versione ‘canina’ del tiro alla fune. È un modo per assecondare il desiderio dei quattro zampe di dimostrare la loro forza, anche di quelli più piccoli; basterà una treccia realizzata con del pile e seguire le semplici regole del gioco. 1- vince sempre l’avversario 2 – il cane deve lasciare la treccia quando richiesto.

Il quarto step è definito ‘mobility dog‘, ovvero un modo per adoperare gli arredi urbani come ‘attrezzi’ da palestra. Suggerisce la nota: “È importante che sia il padrone la guida del proprio cane mentre gli propone di camminare su un muretto, passare sotto a una panchina oppure fare lo slalom tra i paletti“. Fondamentale, in questo caso, rispettare i tempi dell’animali e non forzarlo mai; alla fine si tratta, pur sempre, di un gioco. Un modo per allenarsi, ma anche un modo per rafforzare la relazione con il cane che capirà di potersi fidare del suo proprietario.

L’ultimo step è quello della palestra con il corpo, pensato per le giornate in cui si è costretti a rimanere in casa. Si tratta, inoltre, della ginnastica adatta ai cani un po’ goffi, che non sono pienamente consapevoli delle loro dimensioni. “In questo caso, il corpo umano diventa l’attrezzo da fitness intorno al quale chiedere al nostro cane di girare, passare sopra o sotto, seguendo il suo gioco preferito oppure un bocconcino stretto fra le dita. Questi movimenti – conclude la nota – consentono al cane infatti di migliorare la percezione che ha della posizione del proprio corpo nello spazio“.

@Freskissimo

LEGGI ANCHE: Cani in sovrappeso: i consigli degli esperti per tornare in forma dopo le feste


Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.