Cigno ‘passeggia’ lungo la circonvallazione di Milano: salvato dai Vigili del Fuoco [FOTO]

Una situazione insolita nel capoluogo lombardo che ha richiesto l’intervento dei soccorsi specializzati

A riferire i dettagli dell’accaduto lo stesso comando dei Vigili del Fuoco di Milano che ha descritto l’operazione di salvataggio di un cigno. Secondo quanto si apprende dalla pagina Facebook ufficiale del corpo dei Pompieri lombardi, l’animale si trovava lungo la circonvallazione della città; l’animale, come rivelano i soccorritori, era ferito e vagava, senza una meta apparente, in un luogo che poteva risultare estremamente pericoloso per una creatura debilitata.

Cigno ‘passeggia’ lungo la circonvallazione di Milano: salvato dai Vigili del Fuoco [FOTO]

Il salvataggio del cigno

Secondo quanto si apprende ancora dal racconto dei Vigili del Fuoco, il cigno era visibilmente spaventato; ferito ad un’ala, camminava, con il rischio di essere investito da una delle vetture in transito, lungo la circonvallazione esterna di Milano, in viale Cassala, in zona Navigli. Immediato, tuttavia l’arrivo dei soccorsi, che ha consegnato il volatile alle cure dell’Enpa.

Nel pomeriggio del 28 dicembre scorso, il cigno era stato visto atterrare, da alcuni passanti, sulla strada; dopo l’atterraggio sull’asfalto, l’animale aveva preso camminare a stento e con il rischio costante di provocare incidenti o, peggio ancora, rimanere ucciso dalle automobili in transito sulla circonvallazione esterna di Milano. Ma come rivelano gli uomini del corpo dei Vigili del Fuoco, dopo le segnalazioni i soccorsi sono giunti sul posto e hanno bloccato l’animale per metterlo in salvo; successivamente il cigno è stato affidato alle cure dei veterinari dell’Enpa (Ente Nazionale per la Protezione degli Animali).

Storie di salvataggi a lieto fine

Gli esperti hanno subito scoperto che a impedire i movimenti dell’animale era un amo da pesca che, oltre a procurargli molto dolore, gli impediva di volare in libertà. I veterinari dell’Enpa, dopo essere riusciti a liberare il cigno dall’impedimento hanno immediatamente provveduto ad offrirgli tutte le cure necessarie a ristabilirsi. Infatti, solo dopo aver recuperato tutte le forze il cigno sarà riportato in libertà nel suo ambiente naturale; pronto a tornare con i suoi simili, sicuramente l’animale sarà grato (a modo suo) a tutti coloro che lo hanno salvato.

Sono tante le storie che raccontano di animali salvati dalle forze dell’ordine; un lavoro quello del Corpo Forestale, dei Vigili del Fuoco, ma anche di Carabinieri e Polizia che riceve la gratitudine anche di chi ama gli animali e riconosce il grande lavoro dietro al recupero di creature, spesso, selvatiche, intimorite e diffidenti. Come spiegano, infatti, anche le associazioni che si occupano della tutela degli animali, non è sempre facile salvare un animale ferito; per questo è sempre necessario allertare i soccorsi di personale competente in grado di compiere operazioni in sicurezza. Proprio come hanno fatto gli uomini del corpo dei Vigili del Fuoco di Milano a cui giunge tutta la gratitudine per aver salvato il cigno.

LEGGI ANCHE: Animali: quattro tra le storie più belle che ci hanno scaldato il cuore nel 2021

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.