Botox ai cammelli per vincere un concorso di bellezza: il caso in Arabia Saudita

Non avendo rispettato i divieti imposti dalla competizione, molti allevatori dovranno pagare le conseguenze delle loro azioni

Il King Abdulaziz Camel Festival, si tiene da sei anni; dura quaranta giorni, nel corso dei quali allevatori di cammelli si contengono premi in denaro. Ad essere giudicata è la prestanza generale dell’animale, di conseguenza, molti proprietari tentano ogni strategia per rendere i propri esemplari i migliori. Tuttavia queste pratiche di miglioramento dell’appeal dei camelidi non sono sempre legali e oneste; in alcuni casi, infatti, vengono messi in pratica stratagemmi che rischiano di mettere in serio pericolo la salute degli animali.

Botox ai cammelli per vincere un concorso di bellezza: il caso in Arabia Saudita

L’utilizzo di botox per migliorare l’aspetto dei propri cammelli rientra, senza ombra di dubbio, nelle pratiche più condannabili. Il popolare concorso di bellezza King Abdulaziz Camel Festival si tiene dall’inizio del mese a circa 100 chilometri a nord-est della capitale, Riad; quest’anno è giunto alla sua sesta edizione non senza qualche intoppo, così come rivela la CNN.

I trattamenti imposti ai cammelli

Per migliorare l’aspetto dei loro esemplari al concorso di bellezza per cammelli in Arabia Saudita, alcuni allevatori avrebbero iniettato silicone e altri riempietivi nel viso degli animali. Secondo quanto riportato dalla CNN, gli organizzatori, dopo aver scoperto le pratiche assolutamente non consentite, avrebbero squalificato 43 concorrenti. Si tratta di veri e propri maltrattamenti nei confronti dei cammelli costretti a subire pratiche dolorose, solo nella convinzione di migliorarne l’appeal in vista della gara.

Gli organizzatori del sesto King Abdulaziz Camel Festival avrebbero denunciato pratiche come: iniezioni di filler, botox, ormoni e altre forme di manipolazione; tra le azioni proibite e rilevate, inoltre, anche l’intreccio della coda o persino il taglio di quest’ultima. I giudici valutano i cammelli sulla base della forma della testa, del collo, delle gobbe e della postura; a rivelare le irregolarità una sofisticata tecnologia. Con questa è stato possibile smascherare gli allevatori che, non rispettando i divieti, avevano rimpolpato labbra e nasi dei loro animali; usato ormoni per potenziarne i muscoli; iniettato del botox nella testa e nelle labbra per aumentarne il volume e eseguito filler per eliminare le rughe.

cammelli

Multe ai colpevoli

Il nostro obiettivo è fermare tutti gli atti di manomissione e gli inganni riguardanti l’abbellimento estetico dei cammelli – ha chiarito l’organizzazione del Festival in una nota ripresa dall’Associated Presse coloro che cercheranno di manipolare le caratteristiche dei loro cammelli andranno incontro a severe sanzioni“. A spingere molti allevatori verso queste pratiche inammissibili, pare ci sia il fatto che per i vincitori sarebbero previsti premi dal valore superiore a 66 milioni di euro.

Questo quanto affermato dalla CNN che cita anche l’agenzia saudita Spa (Saudi Press Agency). Secondo quanto riferito, quest’anno ben 147 esemplari sarebbero stati manipolati e sottoposti a pratiche non convezionali; un numero incredibile e il più alto, pare, dall’inizio del festival. Pertanto, i concorrenti responsabili delle azioni illegali sui cammelli, oltre alla squalifica, potrebbero ricevere multe fra gli 8 mila e i 27 mila dollari.

LEGGI ANCHE: Giornata Internazionale Diritti degli Animali: perché ogni creatura merita rispetto

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.