Progetto Pet House: come rendere possibile la convivenza con gli animali in condominio

L’iniziativa promossa in Emilia Romagna nasce da un protocollo d’intesa tra Oipa e Acer (Azienda casa Emilia Romagna) della provincia di Piacenza

Il progetto Pet House è pensato per le famiglie residenti nelle case popolari che vivono con animali domestici; nasce dal protocollo d’intesa tra l’Organizzazione Internazionale Protezione Animali (Oipa) e Azienda casa Emilia Romagna (Acer) in provincia di Piacenza. Esso prevede che le guardie zoofile Oipa siano in grado di fornire un servizio costante di prevenzione, informazione e vigilanza; nel rispetto delle norme che riguardano la protezione degli animali che vivono negli alloggi Acer.

Progetto Pet House: come rendere possibile la convivenza con gli animali in condominio

Si tratta di un progetto che nasce sia per tutelare gli animali che gli inquilini dei condomini popolari; come specifica in una nota il presidente Oipa Massimo Comparotto: “Abbiamo accolto con entusiasmo la richiesta del presidente di Acer Patrizio Losi di avviare una collaborazione per sensibilizzare gli inquilini sul tema degli animali da compagnia; per facilitare una convivenza serena e al tempo stesso rispettosa dei regolamenti di condominio”.

Pet House per il bene degli animali e dei condomini

Dall’emergenza sanitaria in poi sembra che il rapporto tra persone e animali si sia intensificato particolarmente; sono tante le persone, anche all’interno di condomini, che hanno deciso di adottare negli ultimi anni cani e gatti soprattutto. Questo ha richiesto l’esigenza di gestire questa situazione, in modo da rendere la convivenza con gli animali ottimale e pacifica per tutti. Diventa, infatti, fondamentale il lavoro di sensibilizzazione e anche d’informazione che il progetto Pet House intende sostenere.

Inoltre, come si legge su Corriere Quotidiano, sottolinea Paola Monga, guardia eco-zoofila Oipa: “Siamo anche preposti a raccogliere e valutare eventuali segnalazioni di sospetto maltrattamento, a prevenire situazioni di incuria; trovare soluzioni a problemi di convivenza, a monitorare il rispetto delle norme relative alla detenzione di animali nei condomini di Acer al fine di prevenire situazioni di conflittualità“. L’obiettivo di entrambe le parti è dunque quello di garantire benefici e una corretta convivenza uomo e animale anche all’interno di abitazioni popolari come i condomini di Acer.

LEGGI ANCHE: I cani possono fare bene alla salute dei bambini: lo dicono i pediatri

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.