Primo PianoSalute & Beauty

Piemonte, nasce il servizio di ambulanze veterinarie attivo 24 ore su 24

A Vercelli si è attivato un servizio che garantisce l'assistenza a tutti gli animali ad ogni ora del giorno e della notte e per ogni emergenza

Prende vita a Vercelli, in Piemonte, e si tratta di un servizio pensato per la cura h24 di tutti gli animali; ambulanze veterinarie attive di giorno e di notte. Si tratta di un provvedimento che prende avvio da una delibera comunale che consentirà a tutti i cittadini di pensare alle cure dei loro pets, sempre e in maniera del tutto gratuita.

Si legge su Ansa che il Comune di Vercelli ha deliberato un provvedimento che consentirà alla città di avere un servizio di ambulanze veterinarie attive h24; progetto realizzato grazie ad una convenzione con l’Associazione Ambulanze Veterinarie Italia. Il servizio prevede la disponibilità di un mezzo di soccorso veterinario attivo sempre, sia nei giorni feriali che in quelli festivi.

Il compito delle ambulanze veterinarie e il personale

L’iniziativa, nata in Piemonte ma che si spera possa essere diffusa presto in altre città d’Italia, è completamente gratuita per tutti i cittadini. Oltre al mezzo di soccorso, il programma prevede anche l‘intervento di medici e il trasporto alla più vicina struttura veterinaria disponibile; o, in alternativa, all’ambulatorio del medico veterinario di fiducia del proprietario. L’importante è pensare alla salute degli animali ed essere pronti ad intervenire nell’immediato qualora risulti necessario.

Alla luce di quanto detto, il personale presente nell’ambulanza veterinaria sarà perfettamente specializzato in ambito di soccorso veterinario; si tratterà di figure che avranno frequentato corsi di preparazione ed aggiornamento, al fine di poter essere pronti all’utilizzo di attrezzature che consentano di intervenire sugli animali. Come rivela il sindaco di Vercelli, Andrea Corsaro: “Si tratta di un gesto di civiltà e di sensibilità che ha lo scopo di garantire la tutela ed il benessere dei nostri amici a quattro zampe“; e aggiungeremmo, qualora sia indispensabile, anche a due zampe.

LEGGI ANCHE: Arrivano in aeroporto i primi cani anti-Covid: un fiuto infallibile

Back to top button
Privacy