CuriositàPrimo Piano

Salina, 5 fenicotteri rosa regalano per la prima volta uno spettacolo unico

Maestosi ed eleganti i grandi uccelli trampolieri hanno permesso a turisti e abitanti del luogo di godere della loro rara e straordinaria presenza

Un fatto incredibile ed estremamente raro si è verificato nelle ore scorse a Salina, la seconda isola delle Eolie che ha ospitato ben cinque fenicotteri rosa. Come si legge su Ansa, si tratta di un episodio straordinario che non si era mai verificato prima di adesso. Per la gioia di isolani e turisti gli esemplari di uccelli trampolieri hanno sostato nel laghetto della Lingua, lasciandosi ammirare dai presenti affascinanti dal loro singolare piumaggio.

Elio Benenati, capo servizio della vigilanza della riserva naturale orientata Le Montagne delle Felci e dei Porri, ha commentato entusiasta l’evento insolito; “Per la prima volta nel laghetto di Lingua si sono fermati cinque esemplari di fenicottero rosa“. Un fatto eccezionale che ha colpito anche le autorità locali e gli esperti di fauna selvatica.

I fenicotteri rosa si ‘rilassano’ a Salina

Durante il loro percorso migratorio non è raro vedere magnifici esemplari di fenicotteri rosa sulle coste siciliane, lì dove l’acqua non è alta e consente agli uccelli dalle lunghe zampe di potersi riposare; tuttavia la presenza di un gruppo composto da cinque esemplari è piuttosto una rarità sulle isole Eolie, meno di passaggio, rispetto alle Egadi, per esempio. Elio Benenati, come si legge ancora su Ansa, ha infatti spiegato: “Qualche anno fa ci fu una sola presenza che per giorni vi soggiornò e per la sua bellezza catturò turisti e isolani. Questo significa che il laghetto sta ancora migliorando il suo habitat e che favorisce gli uccelli migratori. Rispetto agli anni scorsi più fauna è presente in questo angolo di paradiso“.

Un buon segno dunque, che rappresenta una condizione favorevole allo sviluppo e al benessere di flora e fauna; se, infatti, le condizioni dell’ambiente migliorano, la possibilità di poter vedere con più frequenza questi splendidi esemplari non è da escludere.

LEGGI ANCHE: Abbattuti in Sardegna oltre 255 ovini: la causa il morbo della lingua blu

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.
Back to top button
Privacy