Primo PianoRazze

Trovato nel livornese un rarissimo esemplare di Squalo Porco: il pesce che grugnisce [FOTO]

Il suo nome rappresenta già il suo tratto distintivo che lo rende unico rispetto agli altri animali della sua famiglia acquatica

Nel livornese è stato trovato, un rarissimo esemplare di Oxynotus Centrina, comunemente conosciuto come Squalo (o Pesce) Porco; si tratta di un rarissimo esemplare di pesce, che deve il suo nome proprio allo strano verso che emette quando emerge dal fondo del mare. L’animale, trovato purtroppo senza vita, si trovava all’interno della Darsena Medicea di Portoferraio, proveniente, pare, dall’Isola d’Elba.

Lo Squalo Porco si trovava a pelo d’acqua, ormai privo di ogni segno vitale; a recuperarlo gli addetti alla marina che lo hanno consegnato alla Capitaneria di Porto, affinché possano essere effettuate tutte le procedure di studio. Nonostante il ritrovamento pare risalga allo scorso 19 agosto, la notizia si è diffusa soltanto nelle ore scorse attraverso un post sulla pagina Facebook ufficiale Isola d’Elba App.

Un raro esemplare di Squalo Porco

Questo particolarissimo esemplare di pesce, il cui nome scientifico è Oxynotus Centrina, appartiene all’ordine degli squaliformi; deve il suo ‘originale’ nome al suono (simile ad un grugnito) emesse ogni volta che esce dall’acqua. Sono pesci che possono raggiungere i 150 cm di lunghezza in età adulta e vivono, in genere, tra i 100 e i 700 metri in profondità. Il corpo è particolarmente grosso e la pinna dorsale è allungata; la pelle si caratterizza per la presenza di puntini chiari.

Lo Squalo Porco vive nell’Oceano Atlantico Orientale e nel Mar Nero, tuttavia ultimamente sono stati fatti degli avvistamenti anche al largo del Mediterraneo. Si tratta di una specie a rischio inserite nella lista degli animali ‘vulnerabili‘ dalla Iunc Red List of Threatened Species; proprio per il fatto di essere una specie ormai rara, il ritrovamento fatto nei giorni scorsi ha generato particolare stupore anche tra gli esperti. Dopo aver accertato le cause della morte, non si escludono tuttavia ulteriori indagini alla ricerca di altri esemplari della stessa famiglia.

LEGGI ANCHE: Incendi, allarme WWF: molte specie rischiano l’estinzione in tutto il mondo

Back to top button
Privacy