NewsPrimo Piano

Famiglia di cinghiali in pieno centro a Roma: la denuncia social di Carlo Calenda [FOTO]

'L'emergenza cinghiali' è arrivata fino al centro della Capitale, il candidato a sindaco ne ripropone il tema sui social

Come l’aveva definita nel giugno scorso Maurizio Gubbiotti, il presidente di Roma Natura, i cinghiali rappresentano “una vera emergenza“. Sparsi in tutta Italia, sono diversi gli avvistamenti registrati nella strade del pieno centro abitato; in grado di adattarsi a qualsiasi cambiamento climatico e condizione ambientale, questi ungulati riescono a riprodursi anche due volte l’anno con cucciolate numerosissime. Carlo Calenda, candidato a sindaco di Roma, ha di recente riportato in primo piano il tema; il leader di Azione ha denunciato, infatti, un ‘incontro ravvicinato’ in Piazza Balduina, nella Capitale.

I cinghiali presenti nei parchi del Lazio hanno raggiunto numeri incredibili e, secondo i dati forniti dai calcoli delle guardie faunistiche, gli esemplari presenti sarebbero oltre un migliaio, solo a Roma. Del resto le immagini degli ungulati a spasso per le strade della Capitale o in cerca di cibo nei cassonetti, arrivano con frequenza e da ogni angolo della città. Una condizione che può rappresentare un pericolo da diversi punti di vista. A questa emergenza si appella, infatti, Carlo Calenda.

Carlo Calenda e l’allarme cinghiali

Come si legge su Ansa e come si può vedere dalla foto pubblicata da Carlo Calenda su Twitter, una famiglia di quattro cinghiali, con due cuccioli, attraversano sulle strisce pedonali in una piazza di Roma. Il leader di Azione e candidato a sindaco di Roma ha denunciato l’ancora massiccia presenza degli ungulati in città. Il fatto risuona con maggiore scalpore, visto che si tratta di piazza della Balduina e non di una zona periferica. Scrive Calenda sul social, sottolineando la preoccupazione e il presunto rischio di non poter accompagnare i figli a scuola: “Oggi alle ore 8 a piazza della Balduina“, aggiungendo poi come commento: “Hanno imparato ad attraversare sulle strisce. A settembre chiederanno la tessera intera rete e il bonus asili“. Una condizione che riaccende l’allarme nella Capitale; più volte sono stati evidenziati i potenziali rischi derivati dalla scontro con uno o più cinghiali: dagli incidenti stradali agli attacchi per difesa dei cuccioli. Nonostante le misure di contenimento siano state annunciate, alcuni esemplari sembrano restii ad allontanarsi dalla città.

LEGGI ANCHE: Biodiversità, scoperta in Italia nuova specie di formica dal comportamento insolito [FOTO]

Back to top button
Privacy