NewsPrimo Piano

Sardegna, cane pastore affronta le fiamme per proteggere il gregge: salvo per miracolo

Un eroe a quattro zampe che non ha abbandonato le 'sue' pecore fino alla fine

I roghi che stanno colpendo la Sardegna hanno già fatto centinaia di vittime fra greggi e animali selvatici; un dramma che sta consumando ettari di terreno, costringendo le persone alla fuga e condannando molti animali ad un destino atroce. Sorte a cui un cane pastore si era condannato da solo per salvare le ‘sue’ pecore; un gesto eroico, dal quale il quattro zampe si è salvato per miracolo.

La terra brucia nell’oristanese da circa 60 ore e il bilancio è già pesantissimo; campi coltivati ridotti in cenere, abitazioni ormai inagibili, aziende agricole distrutte. Ma quello che preoccupa sono anche le condizioni degli animali. Oltre i 20mila ettari di territorio in fiamme e le 1500 persone sfollate, nel Montiferru, in Sardegna, la situazione degli animali è drammatica; non si conosce ancora il numero preciso delle vittime, ma le immagini e i dati sulle creature decedute per le fiamme e per l’asfissia del fumo è in continuo aumento.

Gli incendi in Sardegna e il gesto eroico del cane

Il corpo del cane pastore è ricoperto di ustioni; ma le gesta del quattro zampe non possono che essere definite eroiche. Il pastore, infatti, avrebbe potuto mettersi in salvo dalle fiamme, ma il suo dovere lo ha spinto a sacrificarsi. Il quattro zampe ha messo in gioco la sua vita per salvare il gregge dai roghi che stanno devastando la Sardegna; non si è allontanato dal suo muretto ha cercato di proteggere le ‘sue’ pecore con il suo stesso corpo. Legato al suo ruolo come un ‘angelo custode’, che non abbandona il suo posto di fronte a nessun tipo di avversità.

Un coraggio eroico quello del cane pastore trovato a Tresnuraghes. A rendere nota la sua storia il veterinario Angelo Delogu che ha raccontato su Facebook le gesta eroiche del quattro zampe. “Rimasto fermo sul muretto mentre le fiamme lo avvolgevano – scrive il medico –. No, non l’ho soppresso perché guarirà“. Le ustioni lasceranno i segni sul cane per tutta la vita, ma le fiamme non sono riuscite ad intaccare il suo coraggio e la sua anima. E forse, in mezzo a tanto dramma e disperazione, la storia del cane pastore potrà essere interpretata come un simbolo di speranza.

LEGGI ANCHE: Branco di delfini nel Golfo di Taranto “scortano” una barca a vela [VIDEO]

Back to top button
Privacy