Cavallo impiegato nel trasporto di una sposa cade a terra stramazzato

Alleanza Popolare Ecologista racconta i dettagli di un episodio drammatico

Sono colpiti delle ondate di caldo e del rialzo delle temperature anche gli animali; spesso, però, l’attenzione verso le creature a quattro o due zampe, viene trascurata. Vittima, forse, di questa trascuratezza un cavallo che, durante il trasporto di una sposa sulla sua groppa, è caduto stramazzato a terra. Questo quanto fa sapere Alleanza Popolare Ecologista (APE) attraverso un comunicato che denuncia, nei dettagli, un episodio verificatosi nelle ore scorse.

Nella nota di APE si legge: “Un cavallo adibito al trasporto di una sposa è caduto al suolo a causa delle elevate temperature registrate e dalla immane fatica“. Rinaldo Sidoli, portavoce di Alleanza Popolare Ecologista (Ape), riferisce i dettagli della vicenda, sottolineando i rischi che corrono gli animali a contatto con l‘asfalto rovente, soprattutto in periodi in cui le temperature hanno raggiunto livelli piuttosto allarmanti.

Il cavallo colpito dall’ondata di calore

Non lasciano spazio a dubbi o incertezze le affermazioni rilasciate da Rinaldo Sidoli nella nota ufficiale di APE; il portavoce dichiara: “Siamo davanti all’ennesimo sfruttamento di esseri innocenti a scopo di pura spettacolarizzazione. Ricordiamo che l’asfalto nella stagione estiva raggiunge di media 50 gradi e nei picchi più elevati arriva ai 100. Una vera tortura per animali nati per stare liberi in natura dove questi sbalzi di temperatura non esistono. Troviamo inaccettabile denunciare l’ennesimo sfruttamento, che a nostro dire, può prefigurare il reato di maltrattamento come sancito dall’art. 544-ter del codice penale. Auspichiamo che le autorità preposte intervengano su quanto accaduto e vietino questa pratica retrograda che comporta unicamente sofferenza“.

L’organizzazione no-profit, attenta al benessere di tutte le creature viventi, a seguito del gravoso incidente ai danni del cavallo, lancia un appello importante, Sidoli conclude: “Dopo questo ennesimo scempio sollecitiamo il legislatore ad accelerare la modifica dell’art. 70 del codice della strada che prevede la dismissione della trazione animale. Confidiamo che politica si impegni in maniera trasversale, come già più volte c’ha promesso, affinché questa tortura rimanga un retaggio del passato”.

Photo Credits: Alleanza Popolare Ecologista

LEGGI ANCHE: Roma, stop alle botticelle: la sindaca Raggi firma un’ordinanza

Exit mobile version