Pets HealthyPrimo Piano

Perché il porcellino d’India batte i denti? Le possibili cause allarmanti

Malessere nei porcellini d'India, come individuare i problemi più gravi

Prendersi cura di un animale domestico significa, ovviamente, prestare attenzione alla sua salute e alle sue condizioni di benessere generale; questo vale, senza dubbio, anche per il porcellino d’India. Alla luce di quanto detto, è importante osservare ogni variazione nel carattere del pet ed ogni atteggiamento anomalo, che possa apparire sospetto. Nel caso dei piccoli roditori, ad esempio, è bene conoscere le cause dalle quali possono scaturire il battere costante dei denti.

I motivi per i quali il porcellino d’India batte i denti possono essere diversi e alcuni particolarmente allarmanti. In certi casi, l’animale intende assumere un atteggiamento di imposizione; questo accade quando il pet è anziano o si innervosisce a causa, per esempio, del compagno di gabbia. In altre situazioni, il roditore potrebbe battere i denti a causa di qualcosa incastrato in bocca; in ulteriori contesti, l’animale potrebbe essere agitato o stressato.

Segnali di malessere nel porcellino d’India

Proprio perché il battere dei denti può collegarsi a situazioni di malessere del porcellino d’India, è fondamentale capire come agire nei suoi confronti. Quando l’animale è stressato, agitato o non riesce a masticare bene, oltre a battere i denti, manifesta il suo stato di salute, anche, attraverso altri segnali. Se, ad esempio, il pet mostra aggressività, si gonfia e mostra i denti (oltre a sbatterli); altre volte, il porcellino d’India potrebbe iniziare a correre nella sua gabbietta senza una vera meta, in questo caso l’animale, probabilmente, non si sente al sicuro. In altre circostanze, oltre a battere i denti, il pet potrebbe rimanere immobile, come se fosse spaventato; in fine, se si isola è un esplicito sintomo di depressione. È, dunque, fondamentale comprendere i segnali del proprio pet per poter creare un legame con lui ed aiutarlo, qualora risulti necessario. In ogni caso, chiedere il consulto di un veterinario o di un esperto comportamentista non è mai un errore, soprattutto quando si nota un atteggiamento insolito nel proprio animale domestico.

LEGGI ANCHE: I gatti soffrono il caldo: come aiutarli a superare le alte temperature

Francesca Perrone

Cultura, Ambiente & Pets Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura. Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.
Back to top button
Privacy