Il Gatto Toyger, caratteristiche e curiosità sulla “tigre in miniatura”

Conosciuto anche come gatto tigre, si tratta di una razza felina molto affascinante

Il Gatto Toyger, che deve il suo nome al suo singolare manto, è una razza felina molto affascinate che ricorda una tigre in miniatura. Questi mici, infatti, sono conosciuti anche come gatti tigre, proprio perché la loro pelliccia ricorda quella del grande predatore; letteralmente, infatti, il nome Toyger nasce dall’unione di “toy” (gioco) e “tiger” (tigre). Si tratta di un felino particolare e, nonostante la somiglianza con la grossa “cugina” della giungla, il carattere del Gatto Toyger è estremamente amorevole.

Questa razza di gatti è nota per essere un animale domestico molto affettuoso e intelligente; tali caratteristiche lo rendono anche un micio facile da addestrare. Il Gatto Toyger nasce grazie a Judy Sudgen che, negli anni ’80, diete vita ad un allevamento di questi esemplari nati dall‘incrocio di gatti del Bengala e Mackerel Tabby. Riconosciuto come razza ufficiale solo nel 1993, questi mici sono diffusi, soprattutto, in America e nel Regno Unito.

Caratteristiche fisiche e comportamento del Gatto Toyger

Questa particolare razza felina si distingue per un corpo elegante ma anche muscoloso e atletico; la coda, lunga e grossa, termina con la punta arrotondata. A rendere unica questa specie è però il suo mantello: la colorazione tipica della pelliccia del Gatto Toyger ricorda infatti quella di una tigre in miniatura (tigre-giocattolo). Con un motivo scuro su fondo arancione, le sue strisce sembrano simili a quelle della predatrice della giungla. Si tratta di una razza che ama trascorrere il tempo con i suoi proprietari; socievole, allegro ed estremamente affettuoso, questo gatto si adatta alla convivenza con tutta la famiglia. Sono gatti di razza molto ricercati, anche se poco diffusi in alcuni paesi; vivono in allevamenti adatti e sono venduti a prezzi che possono superare anche i 3.000 euro. In Italia esistono ancora pochi allevamenti di Gatto Toyger, ma questa razza si sta, via via, diffondendo anche nel territorio italiano con enorme successo.

LEGGI ANCHE: Il Bichon: caratteristiche e curiosità sul cane più aristocratico della storia

Exit mobile version