Addio a Lucky, il cane pompiere che lavorò anche tra le macerie dopo il terremoto de L’Aquila

L’ultimo saluto ad cane da soccorso che ha salvato tante persone

I Vigili del Fuoco del comando ligure, hanno dato il loro ultimo saluto a Lucky, il cane pompiere che partecipò anche alle ricerche dopo il terremoto de L’Aquila. Si spegne a quattordici anni il labrador, color miele, che ha donato la sua vita per salvare tante persone; impiegando come quattro zampe da soccorso in tante situazioni difficili, fiutando e scavando il cane ha compiuto gesta da vero eroe.

Risorsa inestimabile i cani da soccorso sono creature speciali, mettono la loro stessa vita a servizio di un’intera comunità. Lucky faceva parte del Nucleo cinofili Liguria e lavorava al fianco del coordinatore del Nucleo del Comando di Imperia, Rocco Tuffarelli. Un vero eroe a quattro zampe, uno dei primi cani ad arrivare sulle macerie del terremoto de L’Aquila nel 2009. Sempre in prima linea e costantemente impegnato nelle operazioni di ricerca e salvataggio.

L’ultimo saluto a Lucky

Lucky insieme a Rocco era sempre in prima linea, là dove c’era bisogno per fare il possibile: ha partecipato a decine di ricerche di superficie sempre insieme al suo conduttore. Lo salutiamo così dopo anni di onorato servizio. Grazie Lucky per tutto ciò che hai fatto per la comunità intera“; con queste parole, sulla loro pagina social ufficiale, i Vigili del Fuoco del comando ligure danno il loro ultimo saluto a Lucky.

Il cane pompiere verrà ricordato da tutti per le sue gesta; mobilitatosi subito per aiutare la comunità de L’Aquila colpita dal sisma nel 2009, il cane da soccorso e il suo coordinatore, Rocco Tuffarelli, hanno preso parte anche alle operazioni di salvataggio nel 2013, in seguito alla tragedia della torre dei piloti di Genova. Sempre pronto ad aiutare le persone in difficoltà, capace di lavorare anche nelle condizioni più estreme, Lucky sarà ricordato con amore e rispetto per tutti gli anni di onorato servizio.

LEGGI ANCHE: Oggy, il gatto eroe che scopre il tumore della sua proprietaria: “Se solo gli animali potessero parlare”


Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.