CuriositàPrimo Piano

Il lombrico, uno degli animali più importanti nel Pianeta: contribuisce alla sopravvivenza di molte altre specie

Piccolissimi, ma fondamentali all'ecosistema: l'importanza dei lombrichi

Nonostante non gli venga dedicata, spesso, l’attenzione che meritano, i lombrichi sono tra gli esseri viventi più importanti del Pianeta. Il contributo di questi piccoli animali è fondamentale per fornire al terreno e alle piante le condizioni di cui hanno bisogno per essere fertili; anche l’uomo avrebbe difficoltà a coltivare le proprie piantagioni senza l’aiuto del lombrico. Charles Darwin, già nel 1881, aveva compreso la rilevanza di questi anellidi terresti, che sono presenti nel Mondo con circa 700 specie diverse.

Oltre a rappresentare una fonte di cibo per molti altri animali, e quindi contribuire alla sopravvivenza diretta di molte specie, i lombrichi svolgono un importante compito nel terreno. Queste creature, infatti, hanno la capacità di modificare le caratteristiche del suolo, creando così nuovi habitat per moltissimi altri esseri viventi. Considerati gli “ingegneri dell’ecosistema“, con il loro lavoro, questi animali rendono possibile la vita di tanti organismi compreso quello umano.

L’importante lavoro svolto dai lombrichi

Le fondamentali attività svolte dai lombrichi sono molteplici; ad esempio, creano nel terreno gallerie che migliorano la struttura e il drenaggio del suolo. Inoltre, queste creature si nutrono di materia organica, degradandola e fornendo, così, i nutrienti per le piante. La presenza di lombrichi in una piantagione è un ottimo segno; le piante e gli alberi, infatti, crescono più sani nei terreni in cui vi sono queste creature. Un gruppo di 140 ricercatori ha condotto uno dei più grandi studi sulla distribuzione dei lombrichi nel Mondo; dalla ricerca è emerso che diversi fattori potrebbero compromettere la sopravvivenza di queste creature.

Siccità, allagamenti e cambiamenti climatici hanno conseguenze sui lombrichi così come su molte altre specie viventi; gli esperti hanno stimato che, con il peggioramento della situazione, si potrebbe addirittura arrivare alla perdita di questi animali in alcune aree della Terra. Proprio per questo motivo, i ricercatori hanno voluto sottolineare l’importanza della conservazione di specie che fino ad ora non era state prese in considerazione: quelle che vivono sottoterra. Nonostante sia in parte ancora inesplorato, nel sottosuolo vivono creature fondamentali per tutto l’ecosistema.

LEGGI ANCHE: Perché il pappagallo alza la cresta? È un modo per esprimere le sue emozioni

Back to top button
Privacy