Primo PianoSalute & Beauty

Malattie alle zampe del cane: dalle più comuni alle più rare

I quattro zampe potrebbe essere colpiti da diversi disturbi, anche piuttosto gravi

Il cane potrebbe essere colpito da diversi problemi alle zampe che, in certi contesti, si potrebbero rivelare particolarmente seri. A causare questi disturbi potrebbe essere l’azione di agenti esterni, come parassiti o zecche; in altri casi, invece, potrebbero essere malattie dovute agli sforzi o a traumi generati da svariati fattori. Molte di queste patologie richiedono un intervento immediato, in modo da poter prevenire stadi degenerativi che potrebbero compromettere per sempre le zampe dell’animale.

Infezione da lievito: la più diffusa

La patologia, forse più diffusa, che può colpire le zampe del cane è quella conosciuta come l’infezione da lievito; in questo caso gli animali più soggetti sono quelli con un sistema immunitario debole. Non si tratta di una malattia difficile da individuare, poiché i cani affetti da questo disturbo, in genere, producono un odore piuttosto intenso simile a quello di alimenti ammuffiti. Questa infezione provoca molto prurito nel quattro zampe e, proprio per questo motivo, l’animale tende a grattarsi in maniera compulsiva fino a procurarsi, spesso, lacerazioni alle zampe. Fondamentale in questo caso l’intervento del veterinario.

Altre patologie alle zampe del cane

La rogna demodettica, conosciuta anche come rogna rossa, rogna follicolare o rogna cucciolo, è causata da una specie di acaro, Demodex canis, che attacca il cane. Questi acari abitano nei follicoli della pelle e, anche in questo caso spesso, i quattro zampe colpiti da questo disturbo sono immunodepressi. La rogna, che si presenta in varie forme, quando attacca le zampe è chiamata pododermite demodettica; essa si attacca al piede dell’animale provocando un’infezione tra le dita. Questa condizione, oltre a generare prurito, genera la perdita di pelo e la comparsa di macchie, piaghe e croste nell’area colpita, inevitabile l’intervento del veterinario. Anche le zecche potrebbero attaccare le zampe del cane e procurare fastidio soprattutto tra le dita; importante, in questo caso, procedere subito all’eliminazione del parassita, che potrebbe provocare danni irrimediabili all’animale. A colpire gli artigli, invece, potrebbe essere l’onicostrofia, che, oltre a provocare un dolore molto intenso, può causare la perdita dell’unghia. Questa condizione, se trascurata, potrebbe causare la zoppia e la deformazione della zampa del cane. In ogni caso, dunque, il consulto presso un medico specialista è fortemente consigliato.

Back to top button
Privacy