Pappagallo Lori Arcobaleno: caratteristiche e curiosità del volatile più colorato del mondo

Dal piumaggio coloratissimo, questo uccello appare come il più vivace della sua specie

Appartenente alla specie dei Lori, il Pappagallo Arcobaleno sembra essere ad oggi il volatile con il piumaggio più colorato del mondo. Detto Lorichetto Arcobaleno, questo pennuto è considerato tra i più bei pappagalli domestici di piccola taglia; la sua lunghezza non supera, infatti, i 30 cm comprensivi di coda. La principale caratteristica che rende unico questo uccello è senza dubbio il colore delle sue piume, che presentano diverse sfumature a seconda delle zone del corpo.

Pappagallo Lori Arcobaleno: caratteristiche e curiosità del volatile più colorato del mondo

Si può dire che le piume del Pappagallo Lori Arcobaleno presentino tutti i colori dell’arcobaleno; dalla testa blu, al collo giallo, dal dorso verde alle tante sfumature arancioni e rosse sul resto del corpo. Il becco, rosso in età matura, è nero alla nascita; tutti i suoi colori lo rendono riconoscibile rispetto alle altre sottospecie di Lorichetto. Tra le sue caratteristiche singolari, il fatto che è praticamente impossibile distinguere un maschio da una femmina, se non per mezzo di accurati test del DNA.

Comportamenti e abitudini del Pappagallo Lori Arcobaleno

Il comportamento di questo particolare e coloratissimo uccello rappresenta un po’ il suo aspetto: vivace. Il Pappagallo Lori Arcobaleno ha, spesso, voglia di giocare e interagire e dedica poco tempo al riposo. Una curiosa abitudine che caratterizza questi volatili è il fatto che, a volte, dormono sulla schiena. Sono uccelli molto intelligenti, ma la loro eccitazione li potrebbe portare a beccare, sia per curiosità, che per paura. In genere, non vanno d’accordo con altri uccelli e possono, addirittura, assumere atteggiamenti aggressivi persino con esemplari della loro specie. Il Pappagallo Lori Arcobaleno appartiene alle specie in grado di parlare e sono capaci di imparare molte parole e frasi intere. Come la maggior parte degli uccelli, infine, preferiscono vivere in voliera piuttosto che in gabbia. Per la loro indole risultano degli ottimi e allegri animali da compagnia.

Cultura, Ambiente & Pets

Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.